“diecimila EURO SONO POCHI“
“Non ci dite che non ci sono le risorse economiche”

Il Gruppo Indipendente focalizza l’attenzione sugli oratori estivi, “una realtà in continua crescita che l’Amministrazione non riconosce economicamente“

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ancora una volta il Gruppo Indipendente focalizza l’attenzione sull’avanzo di Amministrazione, che potrebbe secondo loro essere utilizzato dalla Giunta Montano per sostenere maggiormente importanti realtà che fanno parte del tessuto sociale del paese, come ad esempio quella degli oratori estivi.

“Si tratta di una realtà in continua crescita – spiegano Alda Acanfora, Gianfranco Roveda e Giorgio Volpi – che l’Amministrazione non riconosce economicamente.

Solo la scorsa estate, ad esempio, i nostri tre oratori hanno ospitato quasi 600 ragazzi, ma il contributo che l’Amministrazione ha erogato è stato di soli 10 mila euro; infatti, a fronte di un aumento costante del numero dei ragazzi e dell’offerta formativa degli oratori, i contributi che l’Amministrazione dà a quest’importantissima realtà non fanno altrettanto, e se nel 2014 erano di 11 mila euro, nel 2015 sono stati ridotti a 8.500 euro.

Già allora sottolineammo questa drastica riduzione, e, come risultato, nel 2016 la cifra è stata portata a 10 mila euro, importo confermato anche negli anni successivi.

Crediamo che questa scelta sia assolutamente errata, gli oratori estivi rappresentano un luogo sicuro dove i genitori possono lasciare i propri ragazzi quando le scuole sono chiuse, oltre a essere un’importante realtà educativa e formativa anche per i nostri giovani animatori.

Perché l’Amministrazione, dunque, ha deciso di ridurre il sostegno dato a queste istituzioni? Perché non ha adeguato gli importi in funzione dell’incremento del numero dei ragazzi e del servizio prestato? 

E non ci venga risposto, con un avanzo di amministrazione di 187 mila euro solo di spesa corrente, che non ci sono le risorse economiche.  

Se gli oratori non ci fossero, e con loro anche il gruppo di fantastici volontari, adulti e ragazzi, che collaborano, l’Amministrazione non sarebbe in grado di farsi carico dei costi necessari a fornire una valida alternativa, e le famiglie si troverebbero a doversi organizzare diversamente sia economicamente sia logisticamente”.

La riflessione, poi, rappresenta anche l’occasione per il Gruppo Indipendente di salutare e ringraziare quanti, in questi anni, con il loro lavoro hanno permesso lo sviluppo e la crescita degli oratori: “Un doveroso grazie va al prezioso lavoro di Don Matteo Missora, che per molti anni si è occupato della pastorale giovanile nella comunità pastorale di San Gregorio Magno, dando nuova linfa e vigore agli oratori con la propria passione e le proprie competenze, e al Parroco Don Sergio Perego, da pochi giorni destinati ad altri incarichi, a cui va il nostro saluto e il nostro vivo ringraziamento.

Sicuro protagonista insieme a loro di questo lavoro, che ha fatto sì che sempre più famiglie dessero fiducia agli oratori, è anche don Fabrizio Castiglioni al Buon Gesù; la crescita negli ultimi anni dei numeri dei ragazzi iscritti è la testimonianza concreta della qualità e dell’impegno profuso in queste importanti realtà”.

Copyright @2018