OLGIATE OLONA
“Io non posso farlo. Raccoglila tu!”

Anche quest’anno l’Amministrazione olgiatese rinnova la campagna contro la mancata raccolta delle deiezioni canine, per stimolare e sensibilizzare i cittadini al rispetto delle altre persone, dell’ambiente e della legge

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche quest’anno l’Amministrazione olgiatese rinnova la campagna contro la mancata raccolta delle deiezioni canine, per stimolare e sensibilizzare i cittadini al rispetto delle altre persone, dell’ambiente e della legge. Nei prossimi giorni comparirà sulla pavimentazione di alcune aree, appositamente identificate dal comando di Polizia Locale con particolare attenzione ai luoghi frequentati dai bambini, lo slogan: “Io non posso farlo. Raccoglila tu!”, che già da qualche anno contraddistingue analoghe campagne di sensibilizzazione promosse dal comune di Olgiate Olona. Un invito, quello dell’Amministrazione, a realizzare un semplice gesto di educazione, correttezza e responsabilità verso la collettività, purtroppo spesso ignorato da padroni maleducati, vanificando in questo modo anche gli sforzi della maggior parte dei proprietari di cani, che educatamente si premurano di raccogliere i bisogni dei loro animali.

Oltre che un gesto di civiltà e attenzione verso il proprio paese e i propri concittadini, la raccolta delle deiezioni canine in spazi pubblici è un vero e proprio obbligo giuridico, contenuto nell’articolo 33 del “Regolamento Comunale per la tutela, la salvaguardia e il benessere degli animali e per una migliore convivenza con la collettività umana”, che prevede sanzioni pecuniarie di 100 euro per chi non raccoglie gli escrementi prodotti dai propri animali di 50 euro per chi, accompagnando i propri cani su area pubblica o di uso pubblico, non sia munito di apposita paletta o sacchetto o altro idoneo strumento per una igienica raccolta o rimozione delle deiezioni solide.

“Il nostro impegno per mantenere la città pulita è costante e trasversale – spiega il Sindaco Giovanni Montano – ma con la collaborazione dei cittadini possiamo avere risultati sempre migliori; a fronte di un numero sempre maggiore di cani che oggi vivono in paese, è basilare costruire un corretto rapporto uomo-animale-Comunità, basato anche sul rispetto dell’ambiente e del prossimo. Chi vive con un cane ha il diritto di portare il proprio amico a quattro zampe fuori di casa, ma, allo stesso modo, gli altri cittadini hanno il diritto di vivere in un paese pulito”.

“Con questa iniziativa – sottolinea il Comandante della Polizia Locale Alfonso Castellone – è nostra intenzione continuare a sensibilizzare i proprietari di animali domestici e contrastare un fenomeno che denota la totale mancanza di rispetto degli altri e degli spazi pubblici.

Nel corso del 2018 sono state elevate 5 sanzioni ad altrettanti cittadini olgiatesi per violazioni del regolamento comunale, e prossimamente gli agenti della Polizia locale effettueranno servizi mirati in abiti borghesi, per verificare il rispetto delle regole e per rimuovere questa cattiva abitudine tra i più irrispettosi ed incivili.

Rivolgo a ogni olgiatese proprietario di un cane questo invito: non farti cogliere impreparato, rispetta l’ambiente e i diritti del tuo cane. Eviterai una multa, il malcontento dei cittadini e una brutta figuraccia”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA