IL SINDACO RESPINGE LE ACCUSE DELLE MINORANZE
“Non vogliamo fare cassa, stiamo tutelando l’incolumità delle persone”

Come prevedibile la polemica sul nuovo Vista Red installato sulla Saronnese è approdata in consiglio comunale. Maggioranza e opposizione su fronti divergenti

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Come prevedibile la polemica sul nuovo Vista Red installato sulla Saronnese è approdata in consiglio comunale, e ha visto maggioranza e opposizione schierarsi su fronti opposti; se da una parte, infatti, l’Amministrazione Cerini sostiene di aver installato il dispositivo per una questione di sicurezza, dall’altra i rappresentanti delle altre formazioni politiche accusano il Sindaco di averlo fatto solo per “fare cassa”. Dopo che l’Assessore Maria Luisa Giani ha presentato la variazione di bilancio, nella quale erano contenute anche le cifre relative alle contravvenzioni, è subito partito un dibattito che ha avuto per argomento centrale propria la presenza del dispositivo installato al semaforo situato tra le vie Per Saronno, Italia e Locatelli.

A suscitare il maggiore scalpore sono state le cifre: un centinaio di multe da 128 euro, se pagate entro cinque giorni, al giorno, e il totale di incassi previsti per questi primi mesi di funzionamento è di circa 500mila euro. E proprio queste cifre, secondo le minoranze, sono la testimonianza concreta della volontà dell’Amministrazione di utilizzare il semaforo per “far cassa”, e non per migliorare la sicurezza di una delle strade più trafficate del paese; “se aveste voluto fare qualcosa per la sicurezza – ha sottolineato Michele Palazzo – avreste già da tempo instaurato un dialogo con il Comune di Legnano per realizzare una serie di rotonde sulla Saronnese, e questo sì che sarebbe stato un intervento risolutivo, voi, invece, state solo facendo cassa”.

Dello stesso avviso anche gli altri consiglieri di minoranza, che hanno sottolineato come le cifre annunciate dall’Amministrazione siano, a parer loro, più che altro un modo per rimpinguare le casse comunali. Certo è che il numero di incidenti che interessano l’incrocio non è certo da poco; come spiegato dall’Assessore Giuliano Vialetto, si tratta del 9% degli incidenti che avvengono su tutto il territorio comunale, e qualcosa doveva sicuramente essere fatto per porre un freno a questo dato.

“Ho visionato personalmente i filmati – ha commentato il Sindaco Mirella Cerini – e posso assicurare che la sanzione viene emessa solo se si passa col rosso, non quando ci si trova in coda; quindi non mi si venga a dire che vogliamo fare cassa, la scelta di mettere in quel punto il Vista Red è stata fatta solo per tutelare l’incolumità delle persone”.

Copyright @2018