Antonelli, Speroni, Gad Lerner
Notizie che tengono banco

Tre notizie tengono banco in città, riguardanti tre uomini di assoluto rilievo nell'ambito della Politica...

Gianluigi Marcora

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tre notizie tengono banco in città, riguardanti tre uomini di assoluto rilievo nell’ambito della Politica. Si tratta della candidatura a Presidente della Provincia di Varese (promossa dal Referente Cittadino di Forza Italia, Carmine Gorrasi) del Sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli alla “scontentezza” del Segretario Cittadino della Lega, Francesco Speroni in merito al canone d’affitto della Caserma dei Carabinieri e della presenza a Busto Arsizio del giornalista Gad Lerner promossa da “Bust’occhi aperti sul mondo” e avvalorata dal PD che ha chiesto di spostare l’Assise comunale in programma il 24 settembre.

Cominciamo da quest’ultima. Non ci piace il titolo del tema che sarà introdotto dal collega Gilberto Squizzato che parla di “nuovi fascismi e odio razziale“. L’apologia di reato la si riscontra nel termine “fascista” che proprio non ha ragione d’essere. Eppoi, non si capisce dove sta di casa l’odio razziale, in virtù dell’accoglienza sempre attuata dall’Italia e nella fattispecie a Busto Arsizio. Non ci soffermiamo nei dettagli perché non ce n’è bisogno. Parlare di “odio razziale” è fantomatico e pure spettrale. Pretendere, invece la regolamentazione dei “migranti” ubbidisce al diritto di espatrio e pure al vivere civile. Non certo  umana è la “teoria dei barconi” o quella dell’accoglienza effimera che tutto potrebbe essere, ma non… accoglienza.

Sui “nuovi fascismi” che aggiungere? Il Fascismo è fuori legge… figuriamoci se dovessimo accettarne altri. E siamo a Francesco Speroni. Lui dice di essere l’unico a lamentarsi per il “ridicolo affitto” che lo Stato offre a Busto Arsizio per la Caserma dei Carabinieri (forse sarà inaugurata entro il giugno 2019 – così ha detto il Sottosegretario all’Interno, Stefano Candiani) e non riesco a dargli torto. E’ vero. Ha ragione Speroni. Non possiamo avere un “compenso” così basso per un immobile fermo da 15 anni che ha pure bisogno di alta manutenzione (che pagherà Busto Arsizio) e che dovrà ospitare 500 persone. La “cantilena” che lo Stato non ha soldi è vecchia. I soldi si trovano (ad esempio) da una regolamentazione delle superpensioni che devono diventare …pensioni e dal taglio dei vitalizi che non sono pensioni, ma pure elargizione che il Parlamento si fa dal 1946 in avanti. Il “vitalizio” se lo accorda il Parlamento senza una controparte. La Pensione è parte integrante di un Contratto di Lavoro.

Tante altre Leggi esistenti portano alla sfiducia degli Elettori e un taglio pure a codeste sarebbe… logico. E siamo alla probabile candidatura di Emanuele Antonelli a Presidente della Provincia di Varese. Già il neo Onorevole Matteo Bianchi ha detto chiaro e tondo che quella poltrona “spetta” a un leghista (in virtù di che?), eppoi sarebbe necessario una discussione fra Alleati su come agire in campo Nazionale e nelle varie sedi di periferia, altrimenti succede un guazzabuglio da cui se ne esce con la… fiducia mozzata. Un vecchio detto latino recitava così “promovetur et destituetur” che con una traduzione sommaria dice “promoviamo e destituiamo” e questo è il rischio che corre Antonelli. Vuoi vedere che a Busto Arsizio, Forza Italia vuole liberarsi di un uomo definito dallo stesso Gorrasi “persona concreta e capace” che dovrebbe poi pensare ai destini politici della quinta città più popolosa della Lombardia (appunto Busto Arsizio) e di una Provincia che ai Bustocchi proprio non piace molto?

Un’altra riflessione “dice” poi che un problema alla volta viene risolto con garbo; averne due, comincia a infastidire e a procurare frenesia nelle decisioni e (magari) assumere decisioni affrettate che non fanno il bene della città. Antonelli, Speroni, Gad Lerner fanno il “proprio gioco”. Alla gente interessa l’azione concreta, come ha detto il Sottosegretario Candiani “voglio essere pratico come i Bustocchi“. Ecco: lo dimostri!

Copyright @2018

DALLE RUBRICHE