A BREVE ALTRI DUE PUNTI DI RACCOLTA
“Oggi iniziamo un cammino di sensibilizzazione”

È stato inaugurato presso il punto vendita Tigros di via Bettinelli il nuovo servizio di raccolta e recupero degli oli vegetali esausti, frutto di un accordo tra il Comune di Castellanza e la società Due Maich Servizi Srl

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

È stato inaugurato presso il punto vendita Tigros di via Bettinelli il nuovo servizio di raccolta e recupero degli oli vegetali esausti, frutto di un accordo tra il Comune di Castellanza e la società Due Maich Servizi Srl. “Raccogliere, recuperare e riutilizzare gli oli vegetali esausti per proteggere l’ambiente, le sue risorse e contestualmente promuovere lo sviluppo economico del territorio – spiegano i promotori dell’iniziativa – è questo, in estrema sintesi, il contenuto dell’accordo sottoscritto dal Comune di Castellanza con la società Due Maich Servizi Srl per recuperare e raccogliere l’olio vegetale domestico esausto nel punto vendita cittadino di Tigros”.
Ed è proprio in prossimità del punto vendita di via Bettinelli che è stata collocata un’apposita stazione per la raccolta e il conferimento degli oli vegetali esausti; basterà raccoglierli in una qualsiasi bottiglia di plastica e inserirla nel contenitore senza effettuare alcuno svuotamento, e senza il rischio di sporcarsi. “La Due Maich Servizi srl – proseguono i rappresentanti dell’azienda – provvederà al recupero tramite il ritiro e sostituzione del contenitore carrellato per la raccolta colmo di bottiglie, il trasporto all’impianto di recupero, lo svuotamento delle bottiglie e smaltimento della plastica risultante, il rilascio di formulario compilato in tutte le sue parti e il recupero degli oli vegetali contenuti che possono essere trasformati in prodotti da ricollocare sul mercato e in biocombustibile, e pertanto sono considerati fonte energetica rinnovabile”.

“Si tratta di un tema molto importante – sottolinea il Sindaco Mirella Cerini – gli oli vegetali esausti se non raccolti separatamente, vengono normalmente in gettati in fognatura determinando gravi problemi al funzionamento degli impianti di depurazione e possono causare gravi danni agli stessi impianti fognari.
Questo causa sia importanti danni ambientali, sia consistenti costi aggiuntivi per la depurazione e la manutenzione della rete; con un unico gesto, dunque, si contribuisce ad evitare un impatto negativo sull’ambiente (un unico litro di olio non smaltito correttamente, infatti, può arrivare ad inquinare fino a un milione di litri d’acqua, compresa quella delle falde) e a diminuire i costi di manutenzione che sia il Comune, sia i privati cittadini, si trovano a dover affrontare.

È per questo che il Comune di Castellanza intende affermare ancora una volta politiche ambientali avanzate, basate sul raggiungimento di obiettivi che assicurino un’efficace protezione della salute e dell’ambiente, e per farlo abbiamo deciso di collocare entro la fine del mese altre due stazioni di raccolta dell’olio, una presso la Corte del Ciliegio e una in prossimità delle scuole Manzoni, che andranno ad unirsi a quello che stiamo inaugurando oggi, che è il primo in Lombardia. Inoltre intendiamo consegnare ai cittadini una brochure che contiene informazioni dettagliate sull’argomento, per iniziare un cammino di sensibilizzazione che sappiamo essere lungo, ma che affronteremo passo dopo passo”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA