REVISIONE DEI MOTORI E INSTALLAZIONE DI NUOVI ELETTROFRENI
A Olgiate campane mute per venti giorni, serve un intervento di manutenzione straordinaria

Resteranno mute da lunedì 14 gennaio e per circa venti giorni le sei campane presenti dal 1864 sul campanile della Chiesa dei Santi Stefano e Lorenzo di Olgiate. Il silenzio forzato è causato da un intervento di manutenzione straordinaria, essenziale e improcrastinabile: la revisione dei motori elettrici e l’installazione di nuovi elettrofreni. Saranno pronte per la visita pastorale dell’Arcivescovo Delpini

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Resteranno mute da lunedì 14 gennaio e per circa venti giorni le sei campane presenti dal 1864 sul campanile della Chiesa dei Santi Stefano e Lorenzo di Olgiate. Il silenzio forzato è causato da un intervento di manutenzione straordinaria, essenziale e improcrastinabile: la revisione dei motori elettrici in esercizio dal 1961 e l’installazione sugli stessi di nuovi elettrofreni.
La Ciampi srl di Colturano, ditta specializzata che cura la manutenzione del campanile olgiatese da oltre mezzo secolo, rimuoverà i sei motori dalla cella campanaria e quindi nella propria officina li smonterà in ogni parte, verificando lo stato di isolamento dello statore e sostituendo i cuscinetti a sfera. Inoltre, su ogni motore sarà installato un nuovo elettrofreno di speciale costruzione: maggiorato rispetto al peso della campana servita dal motore grazie a un sistema di alimentazione in corrente continua che permette di frenare la campana in ogni tipo di posizione; tale sistema garantisce una frenata adeguata alla bilanciatura della campana per evitare rimbalzi del battaglio e, in caso di guasti causati da fulmini o altro, blocca il motore ed evita danni ulteriori. La revisione dei sei motori e l’installazione degli elettrofreni saranno completati in officina con la verifica e il collaudo, quindi sul campanile della Prepositurale olgiatese prima con la bilanciatura e la taratura delle sei campane e poi con l’esecuzione delle nuove sonate a concerto che saranno memorizzate per essere in seguito programmate ed eseguite.
Per effettuare l’intervento sono necessari circa venti giorni, arco di tempo in cui le campane del campanile olgiatese non suoneranno. Sarà, invece, regolare il battito delle ore.
La revisione dei motori delle campane è una delle spese valutate come urgenti da don Giulio Bernardoni, parroco della Prepositurale dal 7 ottobre 2018, e dal consiglio economico della parrocchia, come tale citata nella lettera ai fedeli in occasione della benedizione natalizia: è la generosità degli olgiatesi, dunque, a finanziare interamente l’onerosa spesa.
Coi motori revisionati e potenziati, sabato 9 e domenica 10 febbraio, le campane presenti da 155 anni sul campanile della Prepositurale olgiatese saluteranno con una rinnovata sonata a concerto monsignor Mario Delpini, l’arcivescovo di Milano in visita pastorale alle tre parrocchie della comunità pastorale San Gregorio Magno.

Copyright @2019