DOPO LO SBLOCCO DELL’AVANZO
Olgiate investe 6 milioni e 400mila euro

Non poche grandi opere, ma tanti piccoli interventi per migliorare la qualità della vita del paese; è questa la strategia adottata dall’Amministrazione Montano che durante l’ultimo consiglio comunale ha annunciato di avere intenzione di investire entro la fine dell’anno su scuole, immobili e sicurezza

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non poche grandi opere, ma tanti piccoli interventi per migliorare la qualità della vita del paese; è questa la strategia adottata dall’Amministrazione Montano che durante l’ultimo consiglio comunale ha annunciato di avere intenzione di investire entro la fine dell’anno più di 6milioni e 400mila euro.

“Dopo la conferma dello sblocco degli avanzi di Amministrazione – spiega l’Assessore Ugo Bassi – abbiamo subito deciso di sfruttare questa importante apertura, e, considerato quanto contenuto nel programma elettorale di Paese da Vivere, condiviso da Progetto Olgiate, e tenuto conto delle necessità di investimenti verificate giorno per giorno con un osservatorio permanente sul territorio, abbiamo scelto di utilizzare i progetti già pronti da tempo ed in attesa di finanziabilità.

L’Amministrazione dunque, attraverso i responsabili di settore, ha steso un piano di interventi capillare, corredato da adeguati preventivi di spesa, e da questo è scaturito un programma di investimenti di oltre otto milioni di euro; abbiamo però ritenuto necessario ed opportuno conservare una buona parte dell’avanzo per importanti opere future, per le quali la progettazione non è ancora ultimata, e quindi l’attenzione, in questa prima fase, si è focalizzata sul palazzetto e su numerosi interventi di piccolo e medio importo”.

Ma quali sono gli investimenti che l’Amministrazione ha intenzione di fare entro la fine dell’anno? Il programma presentato in consiglio è estremamente variegato, e va a toccare quasi tutte le componenti della vita cittadina.

Significativi interventi saranno infatti fatti sugli alloggi e sugli immobili comunali, sull’aggiornamento degli impianti termici delle scuole e del Comune, e gli edifici scolastici saranno interessati da importanti opere di manutenzione straordinaria; inoltre verrà iniziata la prima tranche dei lavori Mulino ex Bianchi e si provvederà a realizzare una nuova convenzione per la cooperativa Carletti.

Saranno inoltre messe in atto le opere di completamento del CSE al Buon Gesù, compresi attrezzature e arredi, si riqualificheranno i parchi pubblici, si concluderà la nuova sede della Protezione Civile e saranno acquistate nuove attrezzature per il gruppo olgiatese, e si investirà sulla manutenzione e sulla sicurezza del cimitero, e sulla sicurezza e la manutenzione del paese in generale.

Questo elenco tocca gran parte dei bisogni dei cittadini – sottolinea Bassi – dalla viabilità debole alla sicurezza diffusa, dalle scuole agli uffici, dallo sport al sostegno della disabilità, dalle nuove opere alla conservazione del patrimonio storico; una riqualifica diffusa del nostro territorio che sta nelle corde dei programmi di Paese da Vivere e di Progetto Olgiate”.

“Avremmo potuto scegliere di investire in un progetto più grande ed eclatante – conclude il Sindaco Gianni Montano – ma la notizia dello sblocco dell’avanzo è arrivata solo ad ottobre e in così poco sarebbe stato quasi impossibile progettare qualcosa di nuovo, e il rischio di non riuscire a concludere nulla sarebbe stato alto.

Abbiamo dunque preferito concentrarci su tutti quegli interventi di manutenzione straordinaria che da quasi dieci anni, a causa del patto di stabilità, erano in attesa di essere realizzati e che il paese aspettava ormai da troppo tempo; si tratta di piccoli interventi, forse non così eclatanti, che sono stati però rimandati per troppo tempo, e che miglioreranno il quotidiano di tutti i nostri concittadini”.

Copyright @2018