3.600 VOTI SOLO A BUSTO. SUPERLAVORO DEI GIOVANI PADANI
Oltre 32mila preferenze per Tovaglieri: “Una responsabilità enorme”

Grande festa nella sede della Lega. Il segretario provinciale Bianchi: “Siamo radicati ovunque”. Per Speroni “Isabella sa già tutto del Parlamento Europeo”

Riccardo Canetta

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Lega pigliatutto a Busto Arsizio. Oltre alla percentuale bulgara del 45 per cento, la sezione di corso Italia festeggia per l’elezione al Parlamento Europeo di Isabella Tovaglieri. Impressionanti anche i numeri ottenuti dalla vicesindaco, che ha superato le 32mila preferenze (per l’esattezza 32.372, 12mila nel varesotto di cui ben 3.600 nella sola Busto).

Un successo personale frutto però del lavoro di squadra. E non a caso lunedì sera, a trionfo (quasi) metabolizzato, Tovaglieri non ha risparmiato i ringraziamenti per il movimento dei Giovani Padani, una “macchina da guerra” che le ha permesso di sfondare anche oltre i confini provinciali.
“È la dimostrazione di quello che la nostra squadra può ottenere quando si mette in moto”, sorride la giovane eletta. “Devo ringraziare anche la sezione di Busto, che non è mai mancata a un gazebo; gli amministratori e i militanti del territorio che si sono messi a disposizione nonostante i tanti impegni; i consiglieri regionali Emanuele Monti e Marco Colombo; il segretario Matteo Bianchi e ovviamente i giovani, che vorrei ringraziare uno per uno”.

Nella sede di Busto ci sono tanti elementi della squadra che l’ha affiancata nella corsa elettorale. “Siamo partiti da questa sezione con l’obiettivo di riportare un parlamentare europeo a Varese e ci siamo riusciti – ricorda il segretario provinciale Bianchi –. Nessuno si aspettava un risultato elettorale di questo tipo, con numeri importanti nelle città principali e nei piccoli borghi. Significa che la Lega è radicata ovunque. Ora a Isabella spetta il compito di portare in Europa la voce di questo territorio a vocazione produttiva e del mondo delle autonomie locali”.

Secondo il segretario cittadino Francesco Speroni, tra l’altro ex eurodeputato del Carroccio, Tovaglieri ci riuscirà senza problemi perché “sa già tutto del Parlamento Europeo. Isabella studia e impara in fretta, a differenza di certi ex colleghi che in dieci anni non hanno nemmeno imparato la lingua”.
Grande soddisfazione anche per il deputato Luca Toccalini, che ricorda che l’ultimo leghista eletto a Bruxelles tra i giovani era stato Matteo Salvini, e per Davide Quadri, altro rappresentante della Lega Giovani. “Dopo parlamentari e presidenti di Regione, è bellissimo portare Isabella in Europa”, aggiunge l’onorevole Leonardo Tarantino.

“In queste settimane provavo un senso di responsabilità enorme. Dopo un risultato così eclatante lo avverto ancora di più”, ammette la neoeletta, che riceve i complimenti anche del sindaco Emanuele Antonelli. “Lo ringrazio per la fiducia. Il lavoro svolto da consigliere comunale prima e da assessore poi mi è servito tantissimo. Porterò questo bagaglio di conoscenze e la visione di un ente locale anche in Europa, ovviamente su una dimensione più ampia”. Insomma, anche se “ancora frastornata”, Tovaglieri, primo vicesindaco donna di Busto, nonché più giovane, è pronta ad approdare in Europa. Con un pensiero e una dedica “scontata” ma doverosa per il nonno Giancarlo che, da ex sindaco, la fece innamorare della politica.

Copyright @2019