Sanità
Ospedale di Busto, Porfidio: “Tempi di attesa lunghissimi per un esame urgente”

Audio Porfidio, leader della Voce della Città, si fa portavoce della lamentela di un cittadino di Busto costretto ad attendere quindici giorni per effettuare all’ospedale un esame urgente

GIOGARA

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Code interminabili al Pronto Soccorso, tempi di attesa lunghissimi per gli esami diagnostici. Ad accendere i riflettori sui problemi della sanità è il leader della Voce della Città, Audio Porfidio. Entrando nel concreto, spiega Porfidio: “Un cittadino di Busto, con un serio problema di salute, si trova a dover attendere 15 giorni per poter fare una endoscopia, nonostante si tratti di un esame urgente con bollino verde”.

Il caso riguarda l’ospedale di Busto Arsizio: “L’esame in questione dovrebbe essere effettuato entro 72 ore, invece il paziente che prenota il 13 giugno si trova a dover attendere l’appuntamento fino al 28 del mese. Ѐ assurdo, non è possibile che la sanità sia ridotta a questi livelli. Le prestazioni sanitarie devono essere erogate entro limiti temporali ben precisi. Se si va avanti di questo passo, una persona che sta male fa in tempo a morire”.

Il leader della Voce della Città, incalza: “Ѐ il direttore che deve far funzionare le strutture già esistenti, prima di pensare alla creazione di un ospedale unico”. D’altra parte, sottolinea Porfidio, questo disservizio è dovuto anche alla carenza di personale medico: “Mancano radiologi, ortopedici, anestesisti – afferma – tra  un po’ anche gli infermieri saranno costretti a sostituire i medici”. E propone, una soluzione concreta al problema: “Richiamiamo i medici in pensione e mettiamoli ad operare nei reparti ospedalieri principali”. Ma le colpe, secondo Porfidio, sono da ricercare anche a un livello più alto: “Al Pirellone guadagnano tredicimila euro al mese, eppure non fanno nulla per risolvere il problema”.

Copyright @2018