gorla maggiore
Palazzo Terzaghi: la Costituzione in dono ai neo diciottenni

Il sindaco di Gorla Maggiore Pietro Zappamiglio regala una copia della Costituzione Italiana ai ragazzi che, nel corso dell'anno hanno raggiunto o raggiungeranno la maggiore età. La cerimonia si è tenuta a Palazzo Terzaghi, per la prima volta aperto alla cittadinanza dopo la sua ristrutturazione

Simone Testa

Gorla Maggiore

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

I neo diciottenni di Gorla Maggiore guardano al futuro con la Costituzione in mano. Questo il regalo del sindaco Pietro Zappamiglio ai ragazzi che, nel corso dell’anno, hanno raggiunto o raggiungeranno la maggiore età con tutti i diritti, i doveri e le responsabilità che ne derivano. La cerimonia di consegna della Costituzione italiana si è tenuta nella splendida cornice di Palazzo Terzaghi, fresco di ristrutturazione e “pronto a diventare la casa di tutti i cittadini” commenta il sindaco.

“Palazzo Terzaghi rappresenta un vero e proprio fiore all’occhiello per Gorla Maggiore – prosegue Zappamiglio – I lavori di ristrutturazione sono iniziati nel lontano 2006 e si sono conclusi solo poche settimane fa. Questa cerimonia apre la sala consiliare al pubblico, e i primi ad entrarci sono i cittadini che rappresentano il futuro della nostra Città. La consegna della Costituzione è un atto simbolico e un invito ai giovani a rivolgere uno sguardo al passato, ricordando i principi di libertà e democrazia su cui si fonda il nostro Stato, per comprendere il presente e progettare il futuro nel segno del giusto e del rispetto delle regole”.

E proprio al fine di sensibilizzare e indirizzare i neo maggiorenni sul cammino della legalità, il primo cittadino di Gorla Maggiore ha trovato la collaborazione del Generale della Guardia di Finanza Marco Lainati che, con un intervento di particolare efficacia, ha ripercorso le radici storiche del nostro Paese ricordando i ragazzi del ’99 che combatterono nella Prima guerra mondiale e i padri costituenti della Repubblica, ma toccando anche argomenti di attualità come il consumo di droghe e i pericoli della strada prima di concludere con l’invito ai giovani: “Il futuro che avete davanti è nelle vostre mani, scegliete sempre la strada della legalità”.

Al termine dell’intervento del Generale, il sindaco, insieme agli assessori Grazioli, Macchi e Scolfaro, ha provveduto alla consegna di una copia della Costituzione italiana ai 16 ragazzi classe 2001 che hanno raggiunto o raggiungeranno la maggiore età nel corso del 2019.

Copyright @2019