LA CERIMONIA SABATO 13 APRILE DALLE 18.30 NELLA BASILICA DI SAN GIOVANNI
Pasqua dell’Atleta, Busto premia i suoi sportivi

Premio Invernizzi a Cesare Vago, storico presidente della Pro Patria Scherma. Trofeo allo Sport, alla Pro Patria Calcio. Sarà presente la formazione che ha vinto lo Scudetto

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Come da tradizione ormai consolidata, torna l’annuale cerimonia organizzata dall’Assb, per l’assegnazione dei riconoscimenti ad atleti e società sportive della città che si sono distinti nell’anno 2018. I migliori sportivi saranno celebrati nell’edizione numero 52 della “Pasqua dell’Atleta” che si terrà sabato 13 aprile nella cornice della Basilica di San Giovanni, a partire dalle 18.30, al termine della Santa Messa.

Verranno premiate le eccellenze sportive in diverse categorie: riconoscimenti sportivi, dirigenti ed allenatori, campioni mondiali, europei, italiani, menzioni speciali, Premio alla Carriera, Trofeo dello Sport, Premio Invernizzi. Le prime anticipazioni sono state rese note oggi, dal presidente dell’Assb Massimo Tosi: il premio Invernizzi quest’anno sarà attribuito a Cesare Vago, per i 50 anni di presidenza della Pro Patria Scherma. A conquistare il premio più ambito, il Trofeo allo Sport è la Pro Patria Calcio: con la presidentessa Patrizia Testa, saranno presenti alla cerimonia i giocatori che hanno vinto lo Scudetto di Serie D. Il premio speciale sarà assegnato all’ex calciatore Lello Antoniotti. Premio alla Carriera a Pierangelo De Bernardi ex calciatore della Pro Patria che ha vestito la maglia biancoblù negli anni Sessanta. Sarà assegnato anche un riconoscimento alla memoria del fotografo sportivo Giovanni Garavaglia.

Tanti altri i nomi dei premiati che saranno svelati durante la cerimonia. L’evento, da 27 anni, vede come alleato il Gruppo Paglini che sponsorizza la manifestazione: “Andiamo avanti nel segno della continuità – afferma Giorgio Paglini –. L’abbinamento alla Pasqua dell’Atleta per noi è un valore aggiunto. Ci lega a questo evento un rapporto personale di amicizia e collaborazione con organizzatori, atleti e dirigenti sportivi”. L’assessore allo Sport Gigi Farioli ha ringraziato l’Assb e Paglini “per l’alto valore della fedeltà e della continuità” che ha reso possibile tanti anni di Pasqua dell’Atleta e ha ricordato come quest’anno sportivo si sia distinto, in particolare, per il “ponte” tra il mondo della scuola e il mondo dello sport  (che si è concretizzato, ad esempio, nella partecipazione degli studenti delle scuole medie alla Maratonina).

Alla presentazione dell’evento hanno partecipato anche il consigliere comunale Roberto Ghidotti e il vicesindaco Isabella Tovaglieri che ha evidenziato l’importanza degli sportivi come modello di riferimento positivo per i giovani: “Perché insegnano ai ragazzi ad essere campioni non solo nello sport ma anche nella vita”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA