L'ASSOCIAZIONE RAGGIUNGE IMPORTANTI OBIETTIVI
Passaparola, si allarga la rete di solidarietà

Nuove collaborazioni con realtà del territorio per dare sostegno alle persone in difficoltà. Passaparola ha ricevuto una significativa donazione da parte dell’associazione culturale no profit “Tracce per la meta”

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Passaparola, l’associazione di promozione sociale  in prima linea per offrire un aiuto a chi è in difficoltà e si trova in condizioni di indigenza economica, sta raggiungendo importanti traguardi.

Nata per far fronte alle “nuove povertà”, quelle invisibili, spesso dissimulate, perché conseguenza di problematiche assolutamente impreviste che a volte accadono nella vita, ha saputo aiutare tante persone a trovare un lavoro ed il presidente, Devis Martinello, sta stringendo una serie di collaborazioni con realtà a scopo benefico e sociale.

In occasione di una cena per la raccolta fondi al ristorante Casa di Corte Nuova, Passaparola ha ricevuto una significativa donazione da parte dell’associazione culturale no profit “Tracce per la meta”, con sede a Sesto Calende, che ha deciso di donare alla realtà bustocca la propria quota destinata alla beneficenza, circa 450 euro che serviranno a finanziare le attività per aiutare i più bisognosi. “La quota ci è stata consegnata tramite il tesoriere Paola Surano che ha voluto contribuire così a sostenere una associazione del territorio”, spiega Martinello.

È stato inoltre confermato l’ingresso nel direttivo di Passaparola di Camilla Scandroglio che si occuperà di risorse umane.

Passaparola continua, nel frattempo, ad allargare la propria rete, coinvolgendo anche la comunità “Il progetto” di Castellanza.

Durante la cena si sono incontrate varie associazioni, ognuna disposta a contribuire “con il proprio pezzettino” alla rete di solidarietà. “Sono venute a trovarci anche tante persone che ci hanno donato vestiti, mobili e tante cose utili per le persone più indigenti. Hanno potuto constatare che operiamo con la massima trasparenza. È la conferma che le cose stanno procedendo bene – commenta il presidente di Passaparola – un ringraziamento lo vogliamo rivolgere al sindaco Emanuele Antonelli che ci ha assicurato che sarà sempre presente e continuerà a collaborare con noi, e all’ex assessore all’Inclusione Sociale, Miriam Arabini, che ci è sempre stata vicina e ci ha messo in contatto con le diverse associazioni del territorio e anche da «libera cittadina» continuerà a sostenerci”.

Copyright @2019