PRO PATRIA FESTEGGIATA A PALAZZO GILARDONI
Patrizia Testa: “Questo scudetto è per la città. In società gente del territorio”

Campioni d’Italia. A Palazzo Gilardoni il ringraziamento ufficiale dell’amministrazione comunale a Patrizia Testa e ai giocatori della Pro Patria, per la “straordinaria impresa”. La presidente: “Avanti con la speranza che arrivi gente del territorio e non chi ha secondi fini”

GIOGARA

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dedichiamo questo scudetto alla città”. Sono le prime, emozionate, parole della presidente Patrizia Testa, nel giorno in cui lo storico risultato della Pro Patria, campione d’Italia, viene festeggiato a palazzo Gilardoni. Lunedì mattina, il sindaco Emanuele Antonelli, con il vicesindaco Isabella Tovaglieri, gli assessori Gigi Farioli, Miriam Arabini e Paola Magugliani, i consiglieri comunali,  Paolo Efrem e Roberto Ghidotti e il presidente dell’Assb Massimo Tosi, hanno ringraziato ufficialmente la Pro Patria e Patrizia Testa, per l’impresa assolutamente memorabile. Con la presidentessa, una rappresentanza di giocatori biancoblù, il portiere Giulio Mangano, Giovanni Zaro e Dario Scuderi ed il vicepresidente Nazareno Tiburzi. Ad accogliere la delegazione tigrotta, non potevano mancare, naturalmente, i tifosi del Pro Patria Club, con il presidente Roberto Centenaro.

Per l’assessore allo Sport, Gigi Farioli, “primo tifoso della Pro Patria” è un sogno che si avvera: “Nella sala sacra del consiglio, dedicata ad Angioletto Castiglioni, applaudo per dire grazie ad un esempio, un simbolo, un manifesto della città che ha ottenuto due straordinari risultati: quello di tornare nel mondo professionistico e di portare lo scudetto tricolore”.

Il sindaco Emanuele Antonelli definisce una “straordinaria impresa” quella portata a termine da Patrizia Testa e dalla sua Pro Patria: “Cosa stavamo rischiando prima che Patrizia prendesse in mano la Pro Patria – ricorda Antonelli – ora ha regalato alla città due sogni bellissimi. Grazie di cuore ai tifosi, ai giocatori, grazie a Patrizia per l’impegno di sempre. Non abbiamo molti soldi a disposizione, ma facciamo quello che possiamo per questa realtà che ci prende il cuore. A Busto abbiamo bellissimi impianti e grandi realtà sportive”.

Anche il senatore, sette volte sindaco Gian Pietro Rossi, si è complimentato con la presidentessa della Pro Patria: “Una persona che aveva promesso di portare la squadra in alto e lo ha fatto. Noi tifosi dobbiamo dirle grazie e lanciare in modo solenne un appello ai bustocchi affinché siano vicini alla squadra. Il tricolore della Pro Patria sia la prima pietra per la rinascita di tutta la nostra città”.

Patrizia Testa, a sua volta, ha ringraziato l’amministrazione comunale per l’accoglienza nella sala “illustre” del consiglio comunale: “Condivido questo successo con tutti i collaboratori, il nostro team manager Gonnella, e ringrazio uno ad uno tutto gli uomini silenziosi del fare che ci hanno aiutato. Purtroppo la squadra non è presente nella totalità per cause di forza maggiore ma siamo felici di poter dedicare, con amore, questo scudetto alla nostra città”.

Il vicepresidente Tiburzi ha sottolineato: “Siamo entrati in punta di piedi e abbiamo fatto un lavoro eccezionale, sono contento di essere l’uomo dei conti ma gestire una squadra di calcio di questi tempi non è semplice, occorre prendere decisioni ponderate. Io e Patrizia siamo sempre stati coesi, non c’è mai stato un problema nella scelta delle persone e nelle strategie da portare avanti. Il risultato ottenuto è stato più grande del sacrificio che ho messo in questa avventura”.

Dopo il prestigioso traguardo, per Patrizia Testa è già tempo per guardare al futuro e togliersi anche qualche sassolino dalle scarpe: “Se io non fossi una persona con la voglia di continuare sarebbe il momento di lasciare. Chi vuole entrare propone offerte e lo fa con condizioni che non posso accettare. Dopo la scottatura con Collovati ho paura, preferisco andare avanti con Tiburzi e con qualche nuovo sponsor che si sta avvicinando. Piuttosto che trovarmi in casa persone che vorrebbero comandare ma di cui non ho conoscenza, preferisco resistere un altro anno con la speranza che arrivi gente del territorio e non chi ha secondi fini”.

Spazio anche al parere dei tifosi del Pro Patria Club che hanno chiesto “più sostegno alla squadra” ed un aiuto a trovare nuovi sponsor. Il sindaco ha promesso che a settembre sarà disponibile il nuovo campo per l’allenamento.

Copyright @2018