I LAVORI INIZIERANNO IL 15 GENNAIO
Pedemontana, Solbiate è il primo comune a realizzare le compensazioni

Primo comune a partire con la realizzazione degli interventi. Previsti la piazza nuova di Solbiello, la riqualificazione dei percorsi del fondovalle, la storica scaletta e un belvedere sulla Valle

Silvia Bellezza

SOLBIATE OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Solbiate Olona sarà il primo comune a dare il via alla realizzazione delle opere di compensazione di Pedemontana: “Il nostro obiettivo iniziale è stato raggiunto. La parte che ne trarrà beneficio è quella di Solbiello, i cui abitanti hanno subito i maggiori disagi dal cantiere” ha spiegato il sindaco Luigi Melis nel presentare gli interventi che cominceranno il 15 gennaio e si protrarranno per 210 giorni circa (la conclusione dei lavori è prevista entro il mese di agosto).

Con l’architetto Barbara Vizzini, responsabile del settore ambientale di Pedemontana, e l’assessore Samanta Caprioli sono stati illustrati i lavori che comprenderanno la realizzazione della nuova piazza di Solbiello, l’accesso alla valle da via Olona, la riqualificazione dei percorsi storici del fondovalle, la storica scaletta del ciclocross ed un belvedere.

La piazza di Solbiello diverrà pedonale, quindi maggiormente fruibile dai cittadini con nuovi arredi urbani (in acciaio ossidato) e una zona verde. Saranno riposizionati i parcheggi. Il monumento dei Marinai verrà spostato all’ingresso del cimitero.

Rispetto ai progetti originari, è stata eliminata la parte riguardante il parco di via 4 Novembre: “Abbiamo fatto questa variazione per dare il giusto senso alle opere, realizzando quegli interventi di riqualificazione da cui avrebbero tratto maggior beneficio gli abitanti di Solbiello”.

I lavori saranno realizzati da due imprese associate, la Gammaverde e la Zambelli di Mariano Comense e Forlì che opereranno in sincrono.

Sul valore complessivo delle opere, inizialmente di 1 milione e 160mila Euro, è stato risparmiato il 25 per cento (circa 300mila euro) che potrà essere utilizzato per altri interventi migliorativi di carattere ambientale e di fruizione sociale. L’architetto Vizzini ha evidenziato che Solbiate è il primo dei 23 comuni a partire con gli interventi di compensazione ambientale: “Ѐ un segnale importante. In altri 17 comuni abbiamo sottoscritto la convenzione, mentre con cinque amministrazioni stiamo ancora definendo l’accordo”.

Copyright @2017