DESERTA LA GARA PER LA NUOVA PALESTRA
“Perché non è stato detto ai cittadini?”

Durante la discussione riguardo il bilancio consuntivo del 2017 avvenuta nell’ultimo consiglio comunale è emerso a sorpresa il fatto che la gara di appalto per la realizzazione della nuova palestra, che dovrebbe sorgere presso l’ex campo sportivo di via Diaz, è andata deserta

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Durante la discussione riguardo il bilancio consuntivo del 2017 avvenuta nell’ultimo consiglio comunale è emerso a sorpresa il fatto che la gara di appalto per la realizzazione della nuova palestra, che dovrebbe sorgere presso l’ex campo sportivo di via Diaz, è andata deserta. A rivelarlo, durante un botta è risposta con Giorgio Volpi, è stato l’Assessore Walter Musazzi che non ha potuto fare a meno di rispondere alle incalzanti domande dell’ex Primo cittadina riguardo l’esito della Gara.

“Perché la notizia non è stata divulgata? – si chiede oggi l’Indipendente Volpi – si continuava a dire che l’inizio dei lavori era imminente, quando invece la realtà è che nessuno ha partecipato alla gara di appalto. Credo che questa sia un’occasione per ripensare radicalmente l’intero progetto, a partire dalla sua ubicazione, che sarebbe decisamente più opportuna altrove, come abbiamo più volte spiegato, lasciando l’area dell’ex campo sportivo disponibile per altri utilizzi. Del resto anche nell’ultimo programma elettorale la palestra era prevista nell’area di 30 mila metri quadrati ceduta al Comune da Idea Verde vicino allo stadio Gambini, dove si potrebbe creare un unico polo aggregativo che comprenda anche l’area feste; in alternativa si potrebbe valutare una posizione più centrale, vicino alle scuole, su superfici di proprietà comunale”.

Anche Alberto Pisoni, del gruppo extra consiliare Viviamo Olgiate Insieme ha commentato l’accaduto: “premesso che noi abbiamo contestato l’opportunità di realizzare questo progetto, così come proposto dall’Amministrazione, sin dall’inizio, quando la giunta ha proposto quest’operazione ci siamo decisamente allarmati, sottolineando, anche a mezzo stampa, che era stata costruita in maniera illogica. Oggi il bando è andato deserto, e il fatto che una gara per un progetto da più di due milioni di euro sia finita in questo modo è la testimonianza concreta del fatto che l’intera operazione non sia stata costruita certo nel migliore dei modi.

Avevamo avvisato l’Amministrazione che così non avrebbe funzionato, ma anziché valutare le nostre perplessità, la giunta ha proseguito sul suo percorso e oggi il risultato è che hanno solo perso tempo e soldi. In un periodo come quello attuale, in cui vi sono diverse opportunità di finanziamento per opere sportive e lo sblocco dei fondi da utilizzare per le scuole, che comprende anche le palestre, questo tipo di operazione non è certo la scelta migliore, ma siamo convinti che la maggioranza Montano proseguirà imperterrita su questa strada.

Anzi, ci aspettiamo un nuovo colpo di scena, augurandoci che non si decida di giocare al ribasso causando un ulteriore danno al patrimonio comunale; quello che ci lascia più stupiti, però, è che questa notizia non sia stata comunicata per tempo alla cittadinanza. La nuova struttura doveva essere il fiore all’occhiello di quest’Amministrazione, e la partenza imminente dei lavori è stata annunciata in più occasioni, perché si è tenuto nascosto questo nuovo sviluppo?”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA