SPERIMENTATA CON SUCCESSO ALL'ISTITUTO "LA PROVVIDENZA"
Pet Therapy, la forza della rete: “A piccoli passi abbiamo raggiunto grandi risultati”

La terapia basata sull'interazione con gli animali ha portato notevoli benefici agli ospiti della struttura. I progressi emotivi, comportamentali e cognitivi apportati agli anziani sono sorprendenti

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

All’inizio erano in pochi a crederci, poi è stato dimostrata scientificamente la valenza terapeutica degli animali da compagnia ed i risultati concreti sono evidenti. L’esperienza della Pet Therapy  intrapresa alla casa di riposo degli anziani bustocchi, La Provvidenza, ha portato, giorno per giorno, notevoli benefici agli ospiti della struttura. I progressi emotivi, comportamentali e cognitivi ricavati grazie alla compagnia dei cani addestrati dai professionisti dell’associazione Carolina Odv sono sorprendenti. I risultati sono stati presentati nel corso di una conferenza, alla Provvidenza,  cui hanno partecipato anche l’assessore ai Servizi Sociali Osvaldo Attolini e l’ex assessore Miriam Arabini che aveva visto nascere il progetto.

“L’incontro con la pet therapy è stato  importante per le persone che soffrono di solitudine ed hanno difficoltà emotive”, ha sottolineato il dottor Ambrogio Gobbi , presidente della Provvidenza. La Pet Therapy si è integrata con una serie di servizi offerti da tante realtà che collaborano in rete sul territorio, come la farmacia oncologica della dottoressa Emy Bossi con il suo progetto “Mai paura”.

“È un’unica missione che ci rende orgogliosi e che portiamo avanti con passione”, ha evidenziato Luca Trama, direttore della Provvidenza. Il nostro obiettivo è il “Ben (d’)essere della persona”, ha detto la dottoressa Bossi.

Sara Gioia, responsabile del Servizio Socio-educativo racconta la genesi del progetto: “Tutto è nato per una circostanza del destino, dall’incontro con Enza Cardinale e l’associazione Carolina. A piccoli passi, abbiamo verificato come la Pet Therapy raggiungesse  obiettivi come la stimolazione della sfera cognitiva, emotiva e motoria. Da qui è nata la magia. La Provvidenza ha superato qualsiasi pregiudizio portando la terapia a tutti gli anziani, anche a quelli infermi a letto. Poi è nato anche il Giardino di Carolina per gli anziani che vogliono trascorrere del tempo con gli amici a quattro zampe in totale libertà”.

Non solo benefici per gli anziani, sono tanti i casi che documentano questi eccezionali risultati, anche tra i giovani, è significativo l’esempio di Riccardo giovane affetto da autismo che aveva una fobia per i cani.  Grazie all’amicizia con il cagnolino Sasha, ha superato molte limitazioni causate dalla sua patologia raggiungendo un importante traguardo anche in campo lavorativo: oggi è uno chef nel ristorante che gestisce insieme ai suoi genitori.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA