SABATO 18 E DOMENICA 19 MAGGIO
Piano City arriva al Teatro Sociale, weekend di concerti

Tappa del Festival milanese al teatro Sociale. Un weekend dedicato interamente al pianoforte, organizzato grazie alla partnership tra l’Associazione Culturale Musikademia, l’Associazione Educarte, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Puccini di Gallarate e il Comune di Busto

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Busto Arsizio entra nel circuito di Piano City, il Festival, in programma dal 17 al 19 maggio, che prevede 450 concerti gratuiti in tutta Milano ma anche al di fuori della città, in tante location diverse: teatri, case, cortili, parchi e musei. Protagonista assoluto dell’evento è il pianoforte. Questa ottava edizione si apre anche alla città di Busto, con un weekend dedicato interamente al pianoforte, organizzato grazie alla partnership tra l’Associazione Culturale Musikademia, l’Associazione Educarte, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Puccini di Gallarate e il Comune di Busto Arsizio.

Una serie di concerti si terrà sabato 18 e domenica 19  maggio, nel foyer del Teatro Sociale. Si esibiranno giovani talentuosi musicisti, Luca Barberis, Luca Castiglioni, Alessandro Danieli, Samuele Ghiraldini, Giacomo Franceschina, Andrea Rocchi e il Duo Omonóos (Silvia Gatti e Gabriele Salemi), studenti del Conservatorio Gallaratese (il programma è consultabile sui due siti www.teatrosociale.it e www.pianocitymilano.it).

“Esser riusciti a portare Busto Arsizio a Milano e Milano nella nostra città è un traguardo importante – spiega Davide Bontempo, Presidente e Direttore Artistico di Musikademia – è il risultato di un’efficace rete tra diverse realtà del territorio. Grazie alla rete sono nate due significative iniziative, “Aspettando il 35° Festival Chitarristico Internazionale Bustese” del mese scorso e il  “Mozart #konzert” che si terrà venerdì 17 maggio”.

“Piano City è una formula nata a Berlino e portata in Italia dall’assessore milanese Massimo Boeri – ricorda Daniele Geltrudi, vicepresidente di EducArte – I concerti sono tutti gratuiti ed hanno per protagonisti pianisti incredibili. Per la prima volta sbarca a Busto, è un’occasione importante che potrà attirare un vasto pubblico  grazie anche alla vicinanza alla rete ferroviaria”.

Anteprima di Piano City, venerdì 17 maggio alle 21.00 andrà in scena il Mozart #konzert al Teatro Sociale Delia Cajelli organizzato dall’Associazione Culturale Musikademia in collaborazione con il Liceo Musicale e Coreutico Bausch. Saranno proposte due opere di Wolfgang Amadues Mozart: la Sinfonia op.29 K 201 e il Concerto per Pianoforte e Orchestra n°12 K 414. Si esibisce l’Orchestra Alchimia diretta da Davide Bontempo.

Al pianoforte si esibirà una studentessa del Liceo musicale, Emanuela Cazzetta, che è stata preparata per questo concerto dal suo insegnante Luca Capannolo. Altri sei ragazzi (Anna Barletta, Jacopo Cracco, Edoardo Vittorio Puddu, Francesca Grassi, Elia Ferreri e Chiara Zigaglio) lavoreranno dietro le quinte del Teatro Sociale nei ruoli di maschere, tecnici audio-luci, assistente di regia e assistente direttore, grazie a una convenzione di alternanza scuola-lavoro stipulata tra Musikademia e il Liceo Musicale (biglietto 6 euro intero, 3 euro ridotto).

“Attraverso  il progetto realizzato da Musikademia, tra i principali protagonisti del cartellone cittadino BA Musica, Busto Arsizio entra a far parte di uno dei più prestigiosi appuntamenti musicali milanesi – commenta l’assessore alla Cultura Manuela Maffioli – Una formula, quella di Piano City che intercetta bene l’orientamento che, come Amministrazione, ci stiamo impegnando a dare all’offerta culturale: quello di proiettarla anche fuori dalle sedi tradizionalmente deputate, per avvicinarla al pubblico, in un concetto di cultura diffusa, che permea di bellezza la città. Busto si inserisce a pieno titolo in questo contesto, portando il suo valore aggiunto: il talento dei giovani musicisti del territorio, la bellezza di uno dei nostri luoghi di cultura più apprezzati, il teatro Sociale, la capacità di costruire sinergie tra istituzioni, associazioni, istituti scolastici”.

Copyright @2019