Lunga sequela di violenze
Picchia la convivente, arrestato dalla Volante

Nuovo caso di violenza domestica sulle donne. La Volante del Commissariato ha arrestato un nigeriano che stava violentemente picchiando in casa la compagna. Una sequela di violenze che proseguiva da cinque anni

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nuovo, triste, caso di violenza domestica sulle donne. Nella notte tra lunedì e martedì, la Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio ha arrestato un cittadino nigeriano che stava violentemente picchiando la compagna.

Erano le due di notte quando i poliziotti si sono precipitati in un appartamento di via Orazio su richiesta del padrone di casa, anch’egli di nazionalità nigeriana, che segnalava una violenta lite in corso tra una coppia di connazionali suoi ospiti.

Appena entrati nell’abitazione gli agenti hanno assistito in diretta al violento pestaggio al quale l’uomo stava sottoponendo la compagna, già sanguinante, che colpiva ripetutamente con pugni al volto e al corpo.  Anche l’arredo mostrava i segni della furia dell’esagitato, tanto che diversi mobili erano stati danneggiati mentre macchie di sangue erano sparse sul pavimento.

I poliziotti sono riusciti non senza sforzo a bloccare e ammanettare il nigeriano, che si rivoltava anche contro di loro. La donna, affidata alle cure dei medici, presentava ferite al volto, i segni di un morso sul braccio, un trauma cranico e varie tumefazioni, il tutto giudicato guaribile in 15 giorni.

Essendo emerso che l’aggressione era solo l’ultimo episodio di una lunga sequela di violenze iniziate cinque anni fa, l’uomo, un trentacinquenne con permesso di soggiorno, è stato arrestato per maltrattamenti e resistenza a pubblico ufficiale e condotto in carcere.

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA