TRATTIENE LA DONNA PER IMPEDIRLE DI LASCIARE L’ABITAZIONE
Picchia la moglie davanti alla figlia di un anno. Arrestato

Il 25enne ha cercato di impugnare un coltello da cucina, ma è stato bloccato dai Carabinieri, allertati dalla donna

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Picchia la moglie e la trattiene con forza cercando di minacciarla con un coltello.
Nella notte tra sabato e domenica, i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato a Busto Arsizio un operaio tunisino di 25 anni.

I militari sono intervenuti nell’abitazione dell’uomo su richiesta della moglie, una sua connazionale e coetanea, che riferiva di essere stata violentemente percossa alla presenza della figlia di un anno.

Sedata la lite, la giovane donna aveva espresso la volontà di trasferirsi provvisoriamente, insieme alla piccola, nella casa dei genitori, nel frattempo sopraggiunti.

Contrario a questa decisione, il marito ha tentato di impedirle di allontanarsi, afferrandola con forza e trattenendola a sé e, successivamente, cercando di impugnare un coltello da cucina appoggiato su un tavolo, non riuscendovi per la pronta reazione dei militari, che lo hanno immobilizzato, senza che nessuno si facesse male.

La donna, invece, a causa delle iniziali percosse subite dal marito, ha riportato lesioni medicate al pronto soccorso dell’ospedale di Busto, da dove è stata dimessa con dieci giorni di prognosi.

Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, il 25enne, tra l’altro pregiudicato, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA