IN MANETTE UN 65ENNE
Picchia la moglie e minaccia la figlia. Arrestato

L’uomo, un pregiudicato albanese, da tempo si comportava in maniera violenta con le due donne

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Un 65enne albanese, operaio e pregiudicato, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.
La scorsa notte i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, su richiesta di alcuni residenti di un condominio che segnalavano una violenta lite, raggiungevano l’abitazione e l’uomo, sulle scale condominiali, in evidente stato di alterazione, immobilizzandolo subito.

All’interno dell’abitazione, invece, venivano individuate due donne, in fortissimo stato di agitazione, con evidenti segni di percosse e contusioni.
Dagli accertamenti è emerso che si trattava dell’ennesimo episodio di maltrattamenti scaturito nell’ambito di un complesso contesto familiare: le due donne, una 50enne ed una 18enne, entrambe albanesi, erano rispettivamente moglie e figlia conviventi dell’arrestato e vittime, da diversi mesi, dei maltrattamenti dell’uomo.

Entrambe ricorrevano a cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale di Busto, da cui venivano dimesse rispettivamente con lesioni guaribili in sette giorni per “trauma contusivo dell’emivolto destro e della spalla sinistra” (un pugno al volto sferrato dall’uomo alla moglie); e tre giorni per “forte stato d’ansia” (dovuto agli insulti ed alle minacce che l’uomo poco prima aveva rivolto sia alla stessa figlia che alla madre).
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato alla casa circondariale di via per Cassano.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA