Fermato dalla Polfer
Pipì sul treno, denunciato per atti contrari alla pubblica decenza

Ultimi giorni di un agosto “caldissimo”, non solo a livello meteorologico per il Compartimento di Polizia Ferroviaria della Lombardia. Il protagonista di questo atto di inciviltà è un ragazzo ecuadoregno di ventiquattro anni

GALLARATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ultimi giorni di un agosto “caldissimo”, non solo a livello meteorologico per il Compartimento di Polizia Ferroviaria della Lombardia. Il protagonista di questo atto di inciviltà è un ragazzo ecuadoregno di 24 anni, il quale in viaggio su un treno della linea Varese-Treviglio, è stato denunciato da personale in servizio al Posto Polfer di Gallarate per atti contrari alla pubblica decenza.

Sono le ore 8.30 del mattino quando gli agenti Polfer a bordo treno notano del liquido sulle scale di accesso al piano superiore di una carrozza. Poco dopo, i poliziotti trovano un giovane ragazzo che, incurante della presenza degli altri viaggiatori, utilizza i sedili e le scale della carrozza del convoglio come toilette, urinandoci sopra. Gli operatori lo invitano a cessare tale atteggiamento, ma lo stesso non si cura neanche di loro. Fermato, il “protagonista” viene denunciato a piede libero ed ora dovrà rispondere delle proprie azioni.

Copyright @2018