55 le persone controllate
Posti di blocco e pattugliamenti dei carabinieri, evaso dai domiciliari trovato in stazione

A finire nei guai anche un cinquantenne di Samarate che rubava sul posto di lavoro e poi ricettava le vignette autostradali svizzere

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Servizio di controllo nelle stazioni ferroviarie cittadine per i Carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio. Un servizio finalizzato a garantire la regolarità e la sicurezza degli spostamenti dei cittadini in questo periodo di rientro dalle mete di vacanza oltre che di “classico” pendolarismo lavorativo. Per l’intera giornata di mercoledì 28 agosto, soprattutto nelle ore serali e notturne, sono state vigilati terminal di autobus, stazioni ferroviarie e le principali vie di comunicazione stradale, mediante posti di blocco e di pattugliamento a piedi all’interno dei diversi terminal.

Tali controlli hanno permesso, nel complesso, di identificare e controllare 55 persone a bordo di 26 veicoli; tra questi due soggetti sono stati denunciati.

Il primo, un 50enne di Samarate, per ricettazione e porto di armi od oggetti atti ad offendere. L’uomo, fermato durante un posto di controllo, mostratosi inaspettatamente ed immotivatamente nervoso, a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso 29 vignette autostradali svizzere, evidente provento di attività  illecita. Alla richiesta di spiegazioni sulla provenienza di tale materiale, l’uomo ha detto di averle prelevate dalle vetture della società di noleggio veicoli per cui lavora, per poi rivenderle “in nero”. Il medesimo soggetto, inoltre, è stato trovato in possesso di una lama d’acciaio lunga 13 centimetri, nascosta nella tasca posteriore dei pantaloni.

Il secondo denunciato è un 48enne di Busto, per evasione dagli arresti domiciliari; l’uomo è stato rintracciato e identificato all’uscita della stazione ferroviaria di Busto dopo essersi assentato dal proprio domicilio di detenzione senza averne autorizzazione.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA