Esempio imprenditoriale, sportivo e solidale
Il premio “Giancarlo Castiglioni” a Gaetano Felli

Nella suggestiva location di Villa Cagnola, martedì 14 maggio, l’Associazione che ricorda l’imprenditore e panathleta Giancarlo Castiglioni ha festeggiato i 29 anni di attività consegnando il premio che ne testimonia la sua figura di bustocco e il suo spirito di servizio. Premiato Gaetano Felli

Ottavio Tognola

Gazzada Schianno

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella suggestiva location di Villa Cagnola, martedì 14 maggio, l’Associazione che ricorda l’imprenditore e panathleta Giancarlo Castiglioni ha festeggiato i 29 anni di attività consegnando il premio che ne testimonia la sua figura di bustocco e il suo spirito di servizio. Castiglioni è stato per anni attivamente presente nello sport, in primis nel suo “amato” pattinaggio, nel sociale e nella cultura, come ha evidenziato nel suo intervento l’amico e past-segretario del Panathlon International, Sergio Allegrini.

Come da tradizione la premiazione da parte dell’Associazione “Amici Giancarlo Castiglioni” si è svolta in occasione dell’intermeeting con i soci del Panathlon Club “La Malpensa”, “Varese” e Lions Busto Arsizio Host assegnando la targa in argento con la navetta d’oro e la somma in denaro che il premiato devolve ad opere sociali. Il premio Castiglioni, conferito dalla figlia Giovanna, quest’anno è andato a Gaetano Felli. Sessantottenne, ingegnere chimico con master in economia aziendale ha ricoperto nella sua carriera lavorativa il ruolo di Direttore Generale e successivamente di Amministratore Delegato in cartiere qualificate a livello nazionale e internazionale, a ribadire la sua passione per la “carta” ereditata dal nonno materno Amedeo Abbondi, nonostante sognasse fin da piccolo di fare l’architetto. Appassionato per il design, la musica, la fotografia e la storia, nello sport si è particolarmente distinto praticando scherma, vela, sci nautico e mountain-bike, conseguendo anche il brevetto di istruttore “Star 3” di spinning.

Un iter lavorativo e sportivo di ottimo livello con sempre come baluardi l’impegno, la laboriosità, la solidarietà uniti a creatività, professionalità e managerialità in ossequio a quei valori etici che sempre dovrebbero accompagnare l’uomo e l’imprenditore Particolarmente vicino alla tutela dei minori quale Presidente della “Cooperativa Davide Onlus” e ai disabili condividendo l’impegno di chi opera nel dar loro la possibilità di praticare sport. A evidenziare tutti questi aspetti della vita e della personalità di Felli è stata, nella sua relazione dal titolo “Lo sport come opportunità di autoaffermazione”, l’amica presidente e panathleta Daniela Colonna Preti della Polha Varese. Presenti, al fianco della presidente, anche gli atleti Marco Re Calegari, i nuotatori Federico Morlacchi (che ha conquistato un oro e 3 argenti alle paralimpiadi di Rio 2016) e Arianna Talamona, i giocatori di sledge-hockey Alessandro Andreoni ed Emanuele Parolin.

A congratularsi con la presidente Daniela Colonna Preti e con il premiato di serata Gaetano Felli, il presidente onorario dell’Associazione “Amici di Giancarlo Castiglioni” nonché del Lions Club Busto Arsizio Host, Gianfranco Porri, insieme a Enrico Stocchetti del Panathlon “Varese”, Enrico Salomi del Panathlon “La Malpensa” e Alessandro Rogora dell’Accademia Pattinaggio.

Copyright @2019