VOUCHER CENTRI ESTIVI, CASTELLANZA
Previsti contributi anche per gli iscritti in altri comuni

Anche a Castellanza ripartono i centri estivi per i quali l’Amministrazione erogherà un contributo per abbattere le rette a carico delle famiglie

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Anche a Castellanza ripartono i centri estivi per i quali l’Amministrazione erogherà un contributo per abbattere le rette a carico delle famiglie.

Ad oggi sono sette i centri estivi attualmente accreditati sul territorio castellanzese, per un totale di 515 posti che accoglieranno ragazzi e bambini appartenenti alle diverse fasce di età (0-3, 3-6, 7-17), e di questi la maggior parte è già partita con le attività. “Al fine di favorire un’adeguata risposta ai bisogni della cittadinanza – spiegano da Palazzo Brambilla – l’Amministrazione Comunale, in accordo con Castellanza Servizio Patrimonio, ha messo a disposizione gli spazi del PalaBorsani, a tariffe calmierate, e quelli del plesso delle scuole Leonardo Da Vinci a titolo gratuito.
Successivamente con delibera di giunta è stato quantificato il valore dei voucher che verranno erogati agli enti gestori, tendendo conto dell’effettivo inizio delle attività del Centro Estivo, per abbattere le rette a carico delle famiglie castellanzesi”.
Si tratta di un voucher di 70 euro a settimana per i bambini da 0 a 6 anni che frequentano le strutture a tempo pieno e di uno da 60 euro per la frequenza part-time; per quanto riguarda la fascia d’età dai 7 ai 17 anni saranno 60 euro per il tempo pieno e 30 euro per il part-time.
“La quota del voucher – conclude l’Amministrazione – non potrà comunque superare il 50% della retta stabilita dall’Ente Gestore.
I voucher saranno erogati anche agli enti gestori che si sono accreditati presso gli altri Comuni dell’Ambito (Fagnano Olona, Olgiate Olona, Solbiate Olona, Gorla Maggiore, Gorla Minore e Marnate) nel caso in cui abbiano ragazzi di Castellanza tra gli iscritti. È garantito così l’abbattimento delle rette di frequenza anche per chi è iscritto ad un Centro Estivo accreditato in uno dei Comuni dell’Ambito”.

Per le famiglie in situazione di fragilità economica, e per quelle che hanno scelto di iscrivere i propri figli in un centro non accreditato, è stata prevista la possibilità di un ulteriore contributo economico al netto del voucher, applicando i parametri relativi ai servizi scolastici.
La richiesta dovrà essere effettuata presso l’Ufficio Servizi Sociali, previo appuntamento da fissare telefonando al numero 0331 526248.

“Ringrazio gli Enti che si sono resi disponibili ad organizzare un centro estivo – sottolinea il Sindaco Mirella Cerini – che in un periodo come questo, in  cui le famiglie hanno sostenuto il peso maggiore delle conseguenze dell’emergenza covid, diventa  ancora più prezioso, e ringrazio gli uffici che in queste settimane hanno lavorato per garantire agli Enti Gestori la possibilità di partire con servizi di qualità  e svolti in piena sicurezza per i bambini e i ragazzi”.
“Abbiamo coniugato due obiettivi importanti – conclude l’Assessore alle Politiche Sociali Cristina Borroni – il sostegno alle famiglie con l’abbattimento delle rette a loro carico e il sostegno agli Enti del Terzo settore, che hanno così avuto un’occasione per ripartire dopo il periodo di limitazione o addirittura di chiusura delle loro attività”.

Copyright @2020