Irrobustiti i controlli nelle stazioni e sui treni
Primo esodo estivo, settimane di superlavoro per la Polfer

Maggiori servizi di controllo del territorio organizzati della Polizia Ferroviaria. 1.704 persone identificate, tre le persone arrestate, sessanta quelle denunciate a piede libero e 25 le contravvenzioni elevate

varese

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’esodo estivo continua, aumentano i viaggiatori che affollano le stazioni in attesa di partire per le località di villeggiatura; maggiori i servizi, anche straordinari di controllo del territorio organizzati della Polizia Ferroviaria. 1.704 persone identificate, di queste 702 stranieri di cui 10 irregolari. Sul territorio 321 i treni scortati, tre le persone arrestate, sessanta quelle denunciate a piede libero e 25 le contravvenzioni elevate ai sensi del d.p.r. 753/80.

La settimana si è conclusa con due servizi straordinari, uno finalizzato alla prevenzione e controllo del territorio, l’altro al contrasto dello smaltimento illecito dei rifiuti che ha visto elevate sanzioni a quattro ditte per l’inosservanza della normativa sui reati ambientali. Un arresto per lesioni e violenza a Pubblico Ufficiale è avvenuto nella stazione Fs di Gallarate, dove quattro cittadini nigeriani sono stati visti da personale Polfer mentre nascondevano dello stupefacente in un parcheggio riservato al personale. Durante i controlli di rito all’interno degli Uffici Polfer, uno dei fermati ha colpito un agente e da questo è scaturita una colluttazione, terminata poi con l’arresto del soggetto. A seguito di perquisizione personale, uno dei soggetti è stato trovato in possesso di 6 grammi di marijuana suddivisa in tre involucri di cellophane. Il cittadino nigeriano arrestato è stato processato il giorno successivo ed è stato condannato a 8 mesi di reclusione.

Copyright @2018