BUDAPEST-BUSTO: 9-8 - LE FOTO
Primo round al Ferencvaros, ma la Sport Management c’è

Nella finale d'andata di Len Euro Cup, i mastini di Baldineti escono sconfitti di misura da Budapest, lasciando apertissime le chance per il return match del 18 aprile alla "Manara"

GIORGETTI

Mattia Brazzelli Lualdi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La finale d’andata della Len Euro Cup 2018 è del Ferencvaros, campione in carica, ma la Pallanuoto Banco BPM Sport Management esce a testa altissima dalla piscina di Budapest. Il 9-8 finale, davanti ad alcuni stoici tifosi italiani (fra cui il bustocco Giorgetti) giunti in terra magiara, fa ben sperare per la gara di ritorno, in programma il 18 aprile alle ore 19 alle Piscine “Manara” di Busto Arsizio.

Il film della partita
La partenza della finale sorride ai Mastini che, alla seconda azione della partita, vanno subito in gol con Mirarchi dopo un bell’assist di Luongo. Denes Varga però firma due reti in rapida sequenza e dà così il vantaggio ai suoi, ma il siluro dai 5 metri di Figlioli riporta la gara in parità. Il terzo gol di Denes Varga arriva su rigore ed è quello del 3-2, poi Mitrovic batte la sirena del primo tempo e infila, con l’uomo in più, il 4-2.
Lazovic in un paio di occasioni si mette in mostra e chiude la porta bustocca ma nel secondo tempo il risultato resta fermo sul 4-2.
La prima azione del terzo parziale è quella del gol di Fondelli che infila alla destra di Vogel, ma il Ferencvaros sfruttando la superiorità, con Di Somma nel pozzetto, torna a +2 con Madaras. È ancora Fondelli a pescare Baraldi sotto porta e il centroboa realizza il 5-4 dopo 2’ di terzo tempo, poi Blary lo imita e gli ospiti si portano in parità. Vamos, ancora in superiorità, ridà il vantaggio ai suoi ma la Pallanuoto Banco BPM Sport Management risponde con la stessa moneta e rimette ancora la gara in pari con l’assist di Gallo per il gol di Fondelli. È nuovamente l’uomo in più a dare il +1 agli ungheresi che segnano con il serbo Jaksic a 17 secondi dalla fine del terzo tempo.
L’ultima frazione inizia con il rigore procurato da Blary e trasformato da Figlioli, ma l’espulsione temporanea di Drasovic vale ancora il gol del suo connazionale Jaksic che firma l’8-7, poi Madaras supera di nuovo Lazovic e porta i suoi a +2 a 4’ dalla fine. I Mastini non mollano e, con Vamos nel pozzetto, Gallo indovina il passaggio vincente per Luongo che infila il 9-8 poi sull’ultima azione, la Pallanuoto Banco BPM Sport Management non riesce ad andare a concludere e la partita si chiude così con il successo dei padroni di casa.
Il 18 aprile alle ore 19, in diretta sugli schermi di Sport Italia, la formazione del presidente Sergio Tosi proverà a ribaltare il -1 dell’andata e a entrare nella storia.

IL TABELLINO
Ferencavaros-Sport Management: 9-8
(4-2, 0-0, 3-4, 2-2).
FERENCVAROS BUDAPEST: Gardonyi, Sedlmayer, Madaras 2, Manhercz, Vamos 1, Sziranyi, Nikic , Jaksic 2, Varga Da., Varga De. 3 (1 rig), Jansik, Mitrovic 1, Vogel. All.: Varga S.
BANCO BPM SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Di Somma, Blary 1, Figlioli 2 (1rig), Fondelli 2, Petkovic, Drasovic, Gallo, Mirarchi 1, Luongo 1, Baraldi 1, Valentino, Nicosia. All.: Baldineti.
ARBITRI: Buch (Spa); Mercier (Fra).
NOTE: Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Ferencvaros Budapest: 3/12+1rig. Banco BPM Sport Management 1/9+1rig. Per il Ferencvaros Budapest in porta

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA