SERIE C - 18^GIORNATA
Pro Patria-Cuneo: 2-0. Tigrotti a segno nel Boxing Day

Con un eurogol di Gucci nel primo tempo e una perla su punizione di le Noci nella ripresa, i tigrotti centrano altri tre punti nel boxing day

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nel boxing day dello “Speroni”, con gli ultras biancoblù a ricordare il fotografo Giovanni Garavaglia (“Ciao Gio, fotografaci da lassù“), la Pro Patria piega 2-0 il Cuneo con un gol per tempo (Gucci e Le Noci), centrando l’ottavo risultato utile consecutivo (cinque pareggi e tre vittorie, con quasi 400′ minuti senza subire gol).

Nel primo tempo, con il tandem Le Noci-Gucci a dare il cambio a Santana-Mastroianni, i tigrotti soffrono il pressing alto dei piemontesi (seguiti a Busto da una decina di tifosi), ma al 27′ Gucci toglie le castagne dal fuoco, trovando dai 25′ metri l’eurogol che rompe il ghiaccio. L’1-0 carica i bustocchi che alla mezz’ora hanno l’occasione del raddoppio, con Gucci – tutto solo davanti al portiere – spintonato ed atterrato al momento del tiro da Santacroce: tutti si aspettano rigore e relativa espulsione, ma l’arbitro Acanfora di Castellamare di Stabia opta per un’assurda ammonizione per simulazione verso l’attaccante biancoblù.

All’intervallo sull’1-0, con Javorcic e pubblico ancora increduli e polemici per il penalty non concesso (per non parlare di una rimessa laterale diventata calcio d’angolo…), nella ripresa Gucci ha subito la palla per il bis (miracolo di Marcone, ma era offside), ma il raddoppio biancoblù arriva comunque al 62′, quando Le Noci direttamente su punizione gonfia la rete. Con una gestione dei cambi perfetta, il risultato non cambia fino al triplice fischio finale, con la Pro Patria – addirittura vicino al tris con un calcio d’angolo a rientrare di Le Noci – che incamera così altri tre punti preziosi in classifica, toccando quota 27.

Finisce in gloria, con la presidentessa Patrizia Testa a brindare con gli ultras sotto la curva e mister Javorcic a sottolineare altri numeri in sala stampa:
A me piace sottolineare che contro il Cuneo c’erano in campo 7/11 dei ragazzi dell’anno scorso; contro il Pisa 8/11 dei ragazzi di quest’anno: non penso che ci sia bisogno di aggiungere altro, perché questi numeri parlano chiaro. C’è una storia dietro: si potrebbe scrivere un romanzo“.

PRIMO TEMPO
Pochi intimi, almeno per ora, in uno Speroni baciato da un piacevole sole. Nell’undici tigrotto, Javorcic – privo dell’infortunato Colombo (allenatosi nel prepartita) – propone in attacco il tandem Le Noci-Gucci. Pro con la gloriosa maglia biancoblù (in barba alle Figurine Panini), Cuneo – seguito da una decina di tifosi – in biancorosso 

00′ – Calcio d’inizio. Tigrotti e cuneesi in maniche corte
Popolari coperti con parecchi vuoti, in tribuna qualche presenza in più

04′ – Il primo gol del boxing day è dell’Olbia (a segno con Ogunseye a Vercelli)

05′ – Javorcic continua ad urlare in panchina
Anche gli ultras della Pro alzano la voce (nel mirino l’ex presidente Nitti, ora al Cuneo)

10′ – Partita combattuta allo “Speroni”
Il Cuneo dimostra di non aver conquistato per caso 25 punti sul campo

15′ – Zaro scivola, Lombardoni ci mette una pezza bloccando una pericolosa controffensiva

17′ – Problema con le lenti a contatto per Defendi, costretto a bordo campo

20′ – La Pro fatica a trovare le geometrie per sfondare

25′ – Il pressing degli ospiti non facilita lo sviluppo del gioco biancoblù

27′ GOL PRO PATRIA Eurogol di Gucci dai 25metri
Sulla sponda di Gazo, Niccolò lascia partire una sassata che si infila all’incrocio

29′ – Sull’imbeccata di Mora, Le Noci gira al volo sul primo palo: Marcone para

32′ – Clamoroso rigore negato alla Pro con Gucci addirittura ammonito per simulazione
L’attaccante biancoblù era tutto solo davanti al portiere del Cuneo

33′ – Anche il pubblico si fa sentire: la spinta di mestiere Santacroce era apparsa netta

40′ – Bella uscita a terra di Tornaghi

44′ – Su una rimessa laterale, trasformata in un angolo, Tornaghi per poco non fa la frittata
Pro fortunata nell’occasione (rimpallo Tornaghi-Molnar), ma l’angolo era inesistente

45′ – Squadre all’intervallo sull’1-0: decide l’eurogol di Gucci, ma le decisioni arbitrali stanno incidendo sulla gara

SECONDO TEMPO
Un cambio per mister Scazzola: fuori Kanis e Defendio, per Borello e Jallow. Stessi undici di partenza per Javoricic

00′ – Ripartiti

03′ – Miracolo di Marcone sul tap-in ravvicinato di Gucci
Occasionissima per la Pro sull’imbeccata di Le Noci

04′ – Sull’uscita in anticipo di Tornaghi, Gissi colpisce il portiere bustocco
Attimi di paura per il numero uno della Pro che si rialzerà

06′ – Cartellino giallo esagerato per Lombardoni
il pubblico contesta ancora l’arbitro

08′ – Tornaghi è attento sulla punizione di Suljic

13′ – “Ciao Giovanni, fotografaci da lassù
Lo striscione degli ultras dice tutto e di più…

15′ – Altro episodio dubbio in area del Cuneo, con Pedone che reclama il rigore
I difensori del Cuneo redarguiscono Pedone, ma il rigore poteva starci eccome

16′ – Entrataccia di Mattioli su Pedone: giallo

17′ GOL PRO PATRIALe Noci, su punizione, non dà scampo a Marconi: è il 2-0
Parabola perfetta che si insacca alla destra del portiere piemontese

25′ – Doppio cambio per Javorcic: dentro Fietta per Bertoni e Boffelli per Lombardoni

26′ – Mattioli prova l’eurogol: palla di poco alta

31′ – Altri due cambi per Javorcic: fuori Pedone e Gucci per Sanè e Mastroianni

36′ – Pro vicinissima al tris: su due angoli di Le Noci, la difesa del Cuneo si salva con affanno

43′ – Standing ovation per Le Noci: dentro Disabato

50′ – Dopo 5′ di recupero, ecco il triplice fischio finale: con un gol per tempo, la Pro Patria centra la seconda vittoria consecutiva, la settima in campionato. Davvero tanta roba…

IL TABELLINO
Pro Patria-Cuneo: 2-0 (1-0)
Marcatori: Gucci al 27’pt, Le Noci al 17’st
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 5 Molnar, 19 Zaro, 18 Lombardoni (25′ s.t. 15 Boffelli); 20 Mora, 13 Gazo, 14 Bertoni (25′ s.t. 16 Fietta), 24 Pedone (30′ s.t. 25 Sane), 3 Galli; 10 Le Noci (43′ s.t. 8 Disabato), 9 Gucci (30′ s.t. 17 Mastroianni). A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 4 Battistini, 11 Santana, 23 Ghioldi. All. Javorcic.
A.C. CUNEO 1905 (3-5-2): 22 Marcone, 2 Tafa, 13 Santacroce, 21 Castellana; 18 Mattioli (30′ s.t. 6 Romanò), 8 Bobb (27′ s.t. 5 Said Mhando), 14 Suljc, 27 Kanis (1′ s.t. 28 Borello), 23 Celia; 9 Defendi (1′ s.t. 15 Jallow), 40 Gissi (22′ s.t. 7 Arras). A disposizione: 1 Gozzi, 16 Alvaro, 20 Reymond, 24 Paolini, 29 Offidani, 33 Marin, 36 De Stefano. All. Scazzola. 
ARBITRO: Marco Acanfora della Sezione di Castellammare di Stabia (Amedeo Fine della Sezione di Battipaglia e Khaled Bahri della Sezione di Sassari).
NOTE – Giornata fredda e soleggiata. Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 748. Angoli: 3-5. Recupero: 0′ p.t. – 5′ s.t.

PROGRAMMA E RISULTATI
Mercoledì 26 dicembre
ore 14: Piacenza-Robur Siena: 0-1.
ore 14.30: Carrarese-Virtus Entella: 0-2, Novara-Pisa: 2-2, Pro Patria-Cuneo: 2-0, Pro Vercelli-Olbia: 0-1.
ore 17.30: Albissola-Alessandria: 1-2.
ore 20.30: Arezzo-Pistoiese: 2-1, Pontedera-Lucchese: 3-3.
Giovedi 27 dicembre
ore 14.30: Arzachena-Gozzano: 1-2, Juventus B-Pro Piacenza: non disputata

LA CLASSIFICA
36 Piacenza; 33 Arezzo, Pro Vercelli; 31 Carrarese; 29 Virtus Entella, Pisa, Siena; 28 Pontedera; 27 Pro Patria; 23 Novara; 21 Gozzano; 22 Cuneo*; 20 Alessandria; 18 Juventus Under 23; 16 Olbia, Albissola; 15 Pro Piacenza*; 14 Arzachena, Pistoiese, Lucchese*.
(*penalizzazioni: Lucchese -8, Cuneo -3, Arzachena -1 e Pro Piacenza -1)

I PROSSIMI TURNI
Domenica 30 dicembre: Pistoiese-Pro Patria (ore 14.30)
Domenica 20 gennaio: Pro Patria-Olbia (ore 14.30)

Copyright @2018