SCAMBIO DEGLI AUGURI
Pro Patria, il cuore di Busto: la festa biancoblù

Il cuore di Busto, il cuore della Pro Patria, orgoglio di un'intera città ritornata a palpitare per i tigrotti, il cuore di Patrizia Testa, capace di onorare e aggiornare la storia da "macerie" portando la Pro in cima alla classifica, davanti a tutti

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il cuore di Busto, a noi dell’Informazione tanto caro e particolarmente significativo, il cuore della Pro Patria, orgoglio di un’intera città ritornata a palpitare per i tigrotti, il cuore di Patrizia Testa, capace di onorare e aggiornare la storia da “macerie” portando la Pro in cima alla classifica, davanti a tutti.

La Festa di Natale della Pro Patria, svoltasi lunedì sera in un Teatro Sociale gremito come non mai, è stato un autentico inno ai colori biancoblù, rappresentati da tutti i tesserati del club: dai tigrottini del settore giovanile, fino ai tigrotti più grandi di mister Javorcic, passando da dirigenti, collaboratori (nell’ovazione per il “mitico” Romeo il senso di riconoscenza per chi lavora nell’ombra), sponsor (Unet e Hupac su tutti), politici (il senatore Rossi ha tenuto botta a Gigi Farioli, ma è stato soprattutto Armiraglio a giganteggiare, anzi “mercanteggiare”), personalità (il nostro Direttore Marcora), giornalisti e tifosi.

Una vera e propria festa biancoblù, in cui – dopo la passerella sul palco di tutte le squadre del vivaio, con giocatori allenatori e dirigenti messi simpaticamente sotto torchio da una conduttrice d’eccezione, l’indefinibile Cesira – la vera prima donna della serata è stata l’applauditissima e acclamatissima Patrizia Testa, con il suo sconfinato e genuino amore per la famiglia biancoblù.

Gli auguri di cuore della presidentessa sono stati il centro di un discorso natalizio in cui la presidentessa, oltre a manifestare la sua autentica e pura passione per i colori biancoblù e a ringraziare i suoi preziosi compagni di viaggio (i ringraziamenti a Turotti e al legnanese Tiburzi non sono stati certo casuali), ne ha approfittato anche per “tirare” qualche immancabile palla di neve verso chi non ha rispettato la parola data, verso chi non ha ancora mantenuto certe promesse e verso chi ha criticato e non solo.

La Presidente Patrizia Testa ha distribuito il libro “Cuore di Busto” offerto dalla Stamperia Olonia di Gorla Minore, dell’amico Mauro Miele.

Fra applausi, auguri e frecciatine, la serata è poi proseguita con lo show del cabarettista Emilio Bianchessi, capace di chiudere in bellezza una festa riuscitissima, in cui i veri protagonisti sono stati soprattutto i tigrotti.

Copyright @2017