MULTA DI 500 EURO AL CLUB
Pro Patria, doppio stop a Mastroianni. La classifica post penalizzazioni

Due giornate di squalifica a Mastroianni, che salterà le prossime due gare casalinghe, e una multa di 500 euro: la trasferta con l'Albissola ha lasciato il segno

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Piove sul bagnato in casa Pro Patria. Oltre al beffardo pareggio contro un’avversaria apparsa tecnicamente inferiore, la trasferta di domenica a Chiavari contro l’Albissola ha portato altri strascichi negativi sul fronte bustocco. Come da previsione, il cartellino rosso sventolato a Ferdinando Mastroianni, reo di aver reagito alla provocazione del difensore dei ceramisti Rossini, è costato all’attaccante tigrotto – beccato in fallo dal guardalinee Pascali – due giornate di squalifica. Un’assenza pesante per mister Ivan Javorcic che, nei due prossimi incontri casalinghi con Pordenone e Arzachena, dovrà dunque fare a meno dell’unica punta effettivamente di peso della rosa biancoblù.

Un’indisponibilità non di poco conto  per la Pro Patria che, come se non bastasse, si è vista pure infliggere – per la serie oltre il danno la beffa – una multa di 500 euro per il comportamento tenuto in trasferta dei propri tifosi, colpevoli, secondo il referto, “di aver rivolto durante  la  gara  reiterate frasi offensive verso l’arbitro”. 

Di fronte ad una palese ingiustizia (il mancato secondo cartellino giallo al già ammonito Russo), che avrebbe sicuramente cambiato le sorti del match lasciando l’Albissola – già sotto di un gol – in inferiorità numerica, i tifosi biancoblù avrebbero dovuto subire in silenzio e magari applaudire l’arbitro?

Mercoledì intanto la LegaPro ha reso le prime penalizzazioni stagionali: anche se certe cose dovrebbero essere la normalità per uno sport professionistico (ma non purtroppo nel calcio di serie C…), dopo nemmeno due mesi dallo start la Lucchese si è vista infliggere ben 11 punti di penalizzazione, passando dal quarto posto all’ultimo, il Cuneo 3, mentre Arzachena e Pro Piacenza 1. Per la serie “mors tua, vita mea”, una buona notizia in chiave salvezza per la Pro Patria: nella classifica finale, il rispetto di scadenze ed impegni – da sempre assicurato e garantito dagli sforzi della presidentessa Patrizia Testa – costituirà un plus per centrare l’obiettivo: la permanenza in categoria.

LA CLASSIFICA POST PENALIZZAZIONI
16 Piacenza; 15 Arezzo; 14 Pisa, Carrarese; 11 Juventus U23, Alessandria, Olbia; 10 Pro Vercelli, Pontedera; 9 Cuneo*, Pro Piacenza*; 7 Novara, PRO PATRIA; 5 Arzachena*, Pistoiese, Robur Siena, Gozzano; 3 Virtus Entella; 2 Albissola, Lucchese*.
(*penalizzazioni: Lucchese -11, Cuneo -3, Arzachena -1 e Pro Piacenza -1)

Copyright @2018