SERIE D - I biancoblù tengono il ritmo
Pro Patria-Dro: 1-0. Decide Le Noci, continua il duello in vetta

Con un gol di Le Noci sul finire di primo tempo, la Pro Patria liquida di misura ma con merito il Dro, continuando il duello per la vetta con la capolista Rezzato

GIOGARA
11/02/18 - L'esultanza di Le Noci dopo il gol vittoria

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sedicesima vittoria in campionato per la Pro Patria che, nel testacoda dello “Speroni”, centra la nona affermazione casalinga superando nettamente il Dro, nonostante lo striminzito risultato finale (è il terzo 1-0 consecutivo).
Con Mozzanica schierato titolare, nel primo tempo – dominato in lungo e in largo dai tigrotti (vicini al vantaggio in avvio con Zaro e Gucci) – il gol arriva solo al 37′, quando Le Noci (già in precedenza pericoloso su punizione) mette in rete di testa il cross dalla destra di Cottarelli. All’intervallo sull’1-0, nella ripresa – con Gucci subito vicino al bis – Cottarelli fallisce al 51′ il raddoppio (salvataggio sulla linea di porta di Giannetti), sprecando l’occasione più nitida di una seconda frazione giocata senza mai rischiare, ma senza nemmeno entusiasmare (nel finale da segnalare il rientro di Santana, capace di mandare in porta Pedone).
Non raccogliamo per quanto seminiamo – il commento in sala stampa di mister Javorcic – ma se non altro, per la prima volta stagione, abbiamo centrato la quarta vittoria consecutiva“.
In classifica continua il duello in vetta fra Rezzato e Pro Patria, con i bresciani di Filippini – capolisti a +1 sui tigrotti (che hanno già osservato il turno di riposo) – capaci di piegare di misura la resistenza del Caravaggio.

PRIMO TEMPO
In uno “Speroni” baciato da un timido sole, nonostante il freddo pungente, la Pro Patria di capitan Pettarin – in campo con la divisa di riserva nera con numeri e inserti bianchi – presenta la novità Mozzanica a centrocampo (Colombo, Gazo e Pedone siedono in panchina, al fianco dei rientranti Bortoluz e Santana) con Disabato alle spalle del duo d’attacco Le Noci e Gucci. In casa Dro (in inedita maglia bianca, con inserti blu), dove spicca l’ex tigrotto Som (gli altri “ex” di giornata sono la meteora biancoblù Casolla ed il croato Molnar), Alessandro Tosi prende il posto dello squalificato Michele Ischia, in tribuna. 

00′ – Calcio d’inizio. Arbitro in gonnella: l’internazionale di Sapri (Salerno) Maria Marotta

01′ – Nella curva biancoblù “Stefano Furlan con noi” in memoria del tifoso triestino morto l’8 febbraio del 1984

02′ – Sul primo angolo, Zaro trova la deviazione in mischia: Perfetti si salva in due tempi

03′ Ancora Pro Patria: sulla conclusione di Gucci, Perfetti salva ancora il risultato

10′ – Sul cross dalla sinistra di Le Noci, Gucci va di testa: palla di poco fuori

12′ – Sul cross dalla destra di Molnar, Gucci schiaccia di testa, ma Perfetti devia in corner

15′ – Provvidenziale l’anticipo di Giannetti su Le Noci

25′ – Pro in costante attacco (già 6 angoli), con Galli che reclama un penalty per un tocco di braccio

26′ – Il Dro – arroccato in difesa attorno a capitan Tobanelli – ci prova di rimessa (con Casolla)

28′ – Le Noci su punizione fa la barba al palo

30′ – Torce in curva, dove gli ultras biancoblù si fanno sentire (…anche verso l’arbitro in rosa)

37′ GOL PRO PATRIA – Sul cross dalla destra di Cottarelli, Le Noci in tuffo di testa sblocca il risultato: 1-0

40′ – Con Perfetti fuori dai pali, Le Noci prova l’eurogol dalla distanza

43′ – Mangano si guadagna la pagnotta, uscendo bene sul primo angolo trentino

46′ – Dopo un minuto di recupero, squadre all’intervallo sull’1-0: decide il gol sul finire di frazione di Le Noci, ma la supremazia biancoblù è stata più netta di quanto dica il punteggio.

SECONDO TEMPO

Javorcic e Tosi (Ischia) ripartono dagli stessi undici del primo tempo. Dagli altri campi anche il Rezzato è in vantaggio (gol di Caridi)

00′ – Ripartiti

02′ – Gucci ha subito la palla per il raddoppio, ma Perfetti si oppone col corpo

06′ – Sull’invenzione di Le Noci, Cottarelli appoggia in rete a colpo sicuro, ma debolmente: Giannetti salva sulla linea di porta

10′ – Cartellino giallo per Scuderi

11′ – Primo tiro in porta del Dro: il diagonale di Farimbella trova attento Mangano

13′ – Ancora Gucci (da fuori), ancora Perfetti

14′ – Doppio cambio per Javorcic: dentro Pedone (per Disabato) e Bortoluz (per il generosissimo Gucci)

19′ – Terzo cambio per la Pro: dentro Gazo (per Mozzanica)

20′ – L’ex Som è il quarto ammonito fra i trentini

28′ – E’ il momento di Colombo (per Galli)

34′ – Sul terzo angolo per il Dro, svetta Bertoldi: palla alta sopra la traversa

36′ – C’è spazio anche per Santana, al rientro in campo dopo l’infortunio

42′ – Su assist di Santana, Pedone prova a piazzare il raddoppio, ma Perfetti dice sempre no

48′ – Botta di Bortoluz dal limite dell’area: fuori di un niente

48′ – Dopo 4′ di recupero, il triplice fischio finale sancisce la vittoria di misura, ma meritata, della Pro Patria, spentasi un po’ alla distanza dopo un’ottima ora di gioco: l’1-0 sul Dro per stavolta basta e avanza

IL TABELLINO

Pro Patria-Dro: 1-0 (1-0)
Marcatore: Le Noci al 37’pt

PRO PATRIA: Mangano, Cottarelli, Scuderi, Pettarin, Molnar, Zaro, Disabato (dal 14’st Pedone), Mozzanica (dal 19’st Gazo), Gucci (dal 14’st Bortoluz), Le Noci (dal 36’st Santana), Galli (dal 28’st Colombo). A disposizione: Guadagnin, Chiarion, Ugo, Arrigoni. Allenatore: Ivan Javorcic
DRO: Perfetti, Stroppa, Som (dal 31’st Mauceri), Bertoldi, Tobanelli, Giannetti, Farimbella, Mengoli, Aquaro, Casolla, Pilenga (dal 19’st Grossi). A disposizione: Chimini, Corradini, Pellegrini, Aiello, Ahmetovic, Kumrija. Allenatore: Alessandro Tosi (squalificato Michele Ischia)
ARBITRO: Maria Marotta di Sapri (Gavazza di Chiavari, Baldassin Novi Ligure)
NOTE – Giornata soleggiata, ma fredda. Terreno in buone condizioni. Spettatori 700 ca. Ammoniti: Tobanelli, Scuderi, Bertoldi, Stroppa, Som. Calci d’angoli: 6-3. Minuti di recupero: pt’ 1′, st 3′

LE PAGELLE di Emanuele Reguzzoni
PRO PATRIA (3-4-1-2): Mangano 6; Molnar 6, Zaro 6, Scuderi 6; Cottarelli 6, Pettarin 6, Mozzanica 6, Galli 6; Disabato 6.5; Le Noci 7, Gucci 6. Pedone 6, Bortoluz 6, Gazo 6, Colombo 6, Santana 6. Allenatore: Ivan Javorcic 6

RISULTATI
Domenica 11 febbraio (ore 14.30)
Pro Patria-Dro: 1-0, Rezzato-Caravaggio: 1-0, Lecco-Lumezzane: 0-1, Romanese-Virtus Bergamo: 1-2, Ciliverghe-Scanzorosciate: 1-1, Darfo Boario-Ciserano: 3-0, Grumellese-Pontisola: 0-3, Levico Terme-Bustese: 1-2, Trento-Pergolettese: 0-4. Riposa: Crema

LA CLASSIFICA
Rezzato punti 55; Pro Patria* 54; Pontisola 50; Darfo Boario 48; Pergolettese* 46; Virtus Bergamo 42; Lecco 36; Bustese* e Caravaggio 35; Levico Terme 34; Lumezzane 32; Ciliverghe-Mazzano 30; Crema* 29; Trento 27; Scanzorosciate* 26; Ciserano 22; Grumellese* 19; Dro 18; Romanese* 10 (* già osservato il turno di riposo).

IL PROSSIMO TURNO
Domenica 18 febbraio (ore 14.30): Pontisola-Pro Patria,  Lumezzane-Rezzato, Bustese-Ciliverghe Mazzano, Caravaggio-Romanese, Ciserano-Lecco, Dro-Crema, Pergolettese-Levico Terme, Scanzorosciate-Darfo, Virtus Bergamo-Grumellese. Riposa: Trento

 

(Fotoservizio Pro Patria-Dro a cura di Giovanni Garavaglia)

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA

Ardor/Busto 81/Busto Arsizio/Eccellenza/San Marco/Seconda Categoria/TERZA CATEGORIA/antoniana/beata giuliana/borsanese/busto/calcio/campionato/cas/dilettanti/girone di ritorno/prima categoria/sport

Il Busto 81 dilaga, a segno anche Antoniana e Borsanese

Copyright @2018