SERIE C - 15^GIORNATA
Pro Patria-Gozzano: 1-1. Tigrotti al quarto pari di fila

Botta e risposta in avvio di ripresa fra Mastroianni e Gigli, con i tigrotti - in dieci per più di mezz'ora per l'espulsione di Lombardoni - che incamerano il quarto pareggio consecutivo. Mercoledì trasferta di campionato a Chiavari con l'Entella

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nel quarto confronto della storia fra Pro Patria-Gozzano, bustocchi e cusiani non riescono ancora a superarsi, replicando nuovamente il segno x: l’1-1 dello “Speroni”, frutto del botta e risposta in avvio di ripresa fra Mastroianni e Gigli (nato proprio a Busto Arsizio), conferma da un lato la striscia positiva di Santana e compagni, al quarto risultato utile consecutivo, dall’altro l’imbattibilità in trasferta dei piemontesi.

Nel primo tempo, con Javorcic che conferma Tornaghi fra i pali proponendo Fietta e il rientrante Bertoni a centrocampo, i tigrotti sfiorano il vantaggio al quarto d’ora, quando la girata di destro di Mastroianni sfiora l’incrocio dei pali.
All’intervallo (fra gli sbadigli) sullo 0-0, grazie anche alla miracolosa parata nel finale di Tornaghi sul tap-in ravvicinato di Carletti, nella ripresa la gara s’accende: al 48′ Mastroianni legittima l’ottima partenza biancoblù sbloccando il risultato di testa, ma al 56′ i cusiani pareggiano i conti con l’incornata Gigli, lasciato troppo libero in area su angolo.

Vanificato in un amen il vantaggio, i bustocchi si vedono pure costretti all’inferiorità numerica: al 63′ il già ammonito Lombardoni incappa infatti nel secondo giallo. In 10 contro 11, la Pro, ben assestata dalla panchina, prova comunque a vincere la gara, ma la conclusione di Molnar trova la paratona di Casadei, mentre il sinistro di Boffelli fa solo la barba al palo.

Dopo un primo tempo così così – il commento in sala stampa di mister Javorcic – nel secondo tempo eravamo riusciti ad indirizzare la partita, ma poi abbiamo commesso una leggerezza sull’angolo che c’è costata il pari. L’uomo in meno ha poi condizionato il prosieguo della gara, anche se la squadra ha saputo reagire bene all’inferiorità e agli eventi. Una prestazione da assorbire e da capire, ma un punto da prendere positivamente, senza mai dimenticare che l’anno scorso abbiamo vinto il campionato proprio di un punto” 

PRIMO TEMPO
In uno “Speroni” baciato da un timido sole, con i tifosi del Gozzano presenti dalle ore 15.45 nella curva ospite e con una curiosa brioche gigante (pubblicità Agesp) a centrocampo, Javorcic riconferma Tornaghi fra i pali e Fietta a centrocampo (con il rientrante Bertoni al posto dell’infortunato Colombo), dando una maglia da titolare a Molnar al posto dello squalificato Battistini. In attacco Santana e Mastroianni, con Le Noci e Gucci in panchina con Sanè, Disabato e Gazo (Pedone parte nell’undici). 

oo’ – Calcio d’inizio, dopo un minuto di silenzio per Gigi Radici e per l’assistente Can Pelagatti
“Quarta serie – il calcio è di tutti”: Pro e Gozzano hanno aderito al progetto sportivo e sociale della FIGC

05′ – Pro in biancoblù, Gozzano in rossoblù
I tifosi cusiani si fanno sentire coi tamburi

10′ – Buon ritmo, ma nessuna occasione da rete allo “Speroni”
Nelle gare delle 14.30 definitivamente sospesa Olbia-Siena per il forte vento di maestrale

15′ – Girata di Mastroianni da fuori area: la palla sfiora l’incrocio
Pro ad un passo dal vantaggio: sarebbe stato un gran gol

20′ – Numero di Fietta e assist: Mastroianni gira alto
Applausi per il trevigiano di Asolo, sempre più uomo chiave della Pro

26′ – Primi cartellini gialli del match: dopo Gigli, tocca a Lombardoni

35′ – Partita molto bloccata: Pro più tecnica, ma compassata, Gozzano più tonico

41′ – Messias (il migliore fra i cusiani) ci prova da fuori: centrale

44′ – Miracolo di Tornaghi sul tocco ravvicinato di Carletti
Paratona del numero uno biancoblù che ha salvato il risultato

46′ – Dopo 1 di recupero, squadre negli spogliatoi: all’intervallo lo 0-0 rispecchia quanto visto (non visto) allo “Speroni”, con una sola conclusione (girata di Mastroianni) degna di nota per la Pro e un miracolo di Tornaghi sul finire di frazione. Partita dai buoni ritmi, ma dai bassi contenuti tecnici: 7-0 il computo degli angoli per il Gozzano.

SECONDO TEMPO
Stessi undici per Javorcic e Soda

00′ – Ripartiti
Pronti e via: primi due angoli per la Pro

01′ – Fietta deve spendere il fallo tattico: giallo

03′ GOL PRO PATRIA – Sul terzo angolo per la Pro, Mastroianni di testa devia in fondo al sacco: 1-0

09′ – Terzo cartellino giallo comminato alla Pro: Bertoni

11′ – GOL GOZZANO – Sull’ottavo corner per il Gozzano, Gigi salta indisturbato in mezzo all’area tigrotta: 1-1
Il gol del Gozzano porta la firma di un giocatore nato a Busto Arsizio

15′ – Santana di testa: palla di poco sopra la traversa

18′ – Lombardoni, dopo aver già rischiato in precedenza, in cappa nel secondo giallo: Pro in dieci

21′ – Sulla conclusione da fuori di Gemelli, Tornaghi si distende e repinge

22′ – Doppio cambio per Javorcic: dentro Gazo e Boffelli (per Bertoni e Pedone)

24′ – Su uno schema, Emiliano conclude a botta sicura, ma scheggia la traversa

27′ – Assurdo off side fischiato a Santana: l’argentino protesta, il pubblico di più

30′ – Doppio cambio per Javorcic fuori Galli per Sanè e Mastroianni per Gucci

32′ – Molnar si gira in area e conclude: Casadei toglie la palla dal sette

33′ – Sul proseguimento dell’azione, Boffelli di sinistro fa la barba al palo

34′ – La mezza-rovesciata di Zaro, rimpallata dalla difesa piemontese

42′ – E’ il momento di Marcone (per Santana)
Per il difensore tigrotto  è l’esordio stagionale

48′ – Dopo 3 di recupero, ecco il triplice fischio finale: allo “Speroni” finisce 1-1 con il botta e risposta fra Mastroianni e Gigli, ma la vivace ripresa ha riscattato il deludente primo tempo. Per la Pro, costretta per più di mezz’ora all’inferiorità numerica per l’espulsione di Lombardoni, un punto con qualche rammarico, ma un punto che fa pur sempre classifica.

IL TABELLINO
Pro Patria-Gozzano: 1-1 (0-0)
Marcatori: Mastroianni (P) al 3’st, Gigli (G) all’11’st
 PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 5 Molnar, 19 Zaro, 18 Lombardoni; 20 Mora, 16 Fietta, 14 Bertoni (21′ s.t. 13 Gazo), 24 Pedone (21′ s.t. 15 Boffelli), 3 Galli (30′ s.t. 25 Sane); 11 Santana (41′ s.t. 2 Marcone), 17 Mastroianni (30′ s.t. 9 Gucci). A disposizione: 12 Mangano, 8 Disabato, 10 Le Noci, 23 Ghioldi. All. Javorcic.
A.C. GOZZANO (3-5-2): 33 Casadei; 6 Emiliano, 23 Bini, 4 Gigli; 7 Petris, 10 Messias, 21 Gemelli, 15 Graziano, 26 Evan’s (30′ s.t. 11 Palazzolo); 19 Rolando, 9 Carletti (30′ s.t. 28 Rolfini). A disposizione: 36 Viola, 3 Manè, 8 Romeo, 14 Salvestroni, 16 Acunzo, 20 Tumminelli, 22 Tordini, 24 Rizzo, 25 Grossi, 30 Secondo.
ARBITRO: Federico Fontani della Sezione di Siena (Giuseppe Licari della Sezione di Marsala e Rosario Antonio Grasso della Sezione di Acireale).
NOTE – Giornata fredda, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 900ca. Espulso: Lombardoni (PP) al 17′st per doppia ammonizione. Ammoniti: Gigli (GOZ); Lombardoni, Fietta, Pedone (PP). Angoli: 5–13; Minuti di recupero: pt 1′, st 3′.

RISULTATI
Domenica 9 dicembre
ore 14.30: Arezzo-Alessandria: 1-1, Carrarese-Pistoiese: 2-1, Juventus U23-Pisa: 1-3, Novara-Lucchese: 2-2, Olbia-Robur Siena (sospesa per vento), Piacenza-Arzachena: 3-1.
ore 16.30: Pro Patria-Gozzano: 1-1.
ore 18.30: Abissola-Virtus Entella, Pontedera-Pro Piacenza.
Lunedì 10 dicembre
ore 20.35: Pro Vercelli-Cuneo: 0-1

LA CLASSIFICA
30 Carrarese; 29 Piacenza; 26 Arezzo; 25 Pro Vercelli; 22 Pisa; 20 Virtus Entella, Cuneo* e Pontedera; 18 Siena; 17 Novara e Pro Patria; 16 Gozzano; 14 Juventus U23, Olbia, Alessandria; 12 Albissola e Pro Piacenza; 11 Pistoiese e Arzachena; 8 Lucchese*.
(*penalizzazioni: Lucchese -11, Cuneo -3, Arzachena -1 e Pro Piacenza -1)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Mercoledì 12 dicembre: Entella-Pro Patria (ore 14.30)
Domenica 16 dicembre: Pro Patria-Alessandria (ore 16.30)
Domenica 23 dicembre: Pisa-Pro Patria (ore 14.30)
Domenica 26 dicembre: Pro Patria-Cuneo (ore 14.30)

Fotoservizio Pro Patria-Gozzano a cura di Giovanni Garavaglia

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA