NON BASTANO LE PAROLE...
Pro Patria, ecco la maglia più bella d’Italia

Presentata ufficialmente la nuova maglia della Pro Patria edizione 2017/18: così tanta bellezza non si era mai vista. Ora la gloriosa casacca biancoblù è per distacco la più bella d'Italia

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’attesa è stata lunga, ma visto il risultato finale ne è valsa davvero la pena.

Svelata in anteprima giovedì scorso nel corso di un evento in Hupac, davanti alle massime autorità imprenditoriali e politiche (rimaste letteralmente incantante da così tanta bellezza), sabato la maglia della Pro Patria stagione 2017/18 è finalmente sbarcata allo “Speroni”, lasciando senza parole i presenti. Che la gloriosa casacca tigrotta fosse fra le più apprezzate ed invidiate nel panorama calcistico italiano, lo si sapeva da tempo, ma la nuova versione presentata nella sala stampa biancoblù – con lo scudo societario serigrafato e stilizzato sullo sfondo – batte davvero ogni più rosea aspettativa, certificando – ora più che mai – la maglia della Pro Patria come la più bella d’Italia, e anche per distacco.

La paternità dell’idea – perché è doveroso dare a Cesare quel che è di Cesare – va ricercata nella professionalità a 360 gradi del team manager Beppe Gonnella che, dopo aver visionato in Premier League le casacche dei gunners e dei red devils, ha deciso di riportare e ripristinare nella Manchester d’Italia il culto della maglia, ridando impulso, orgoglio e visibilità ad una casacca unica per storia ed originalità.

Per il debutto ufficiale del nuovo completo dei tigrotti (degni di nota anche i calzettoni) bisognerà pazientare ancora un po’: complice la divisa color blu royal del Pontisola, che costringerà la Pro a scendere in campo domenica con la maglia nera, il vernissage ufficiale avverrà verosimilmente domenica 22 ottobre nel match casalingo contro il Caravaggio.

Copyright @2017