SERIE C - 13^ GIORNATA
Pro Patria-Lucchese 2-2: Zaro e Mastroianni rispondono all’emergenza

Una Pro Patria in emergenza, priva fra intossicati, influenzati e acciaccati di diversi titolari, rimonta per due volte la Lucchese, con Zaro in grado di rimediare all'autogol di Lombardoni e Mastroianni bravo a rispondere a De Feo

GIOGARA

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella seconda tappa del trittico toscano, la rimaneggiata Pro Patria, priva fra intossicati, influenzati e acciaccati di diversi titolari, rimonta per ben due volte la Lucchese, con Zaro in grado di rimediare all’autogol di Lombardoni e nella ripresa con Mastroianni bravo a rispondere a De Feo.

Nel primo tempo, i tigrotti dello squalificato Javorcic – con Tornaghi, Zaro, Ghioldi, Fietta e Pedone in campo dal primo minuto – faticano a trovare le giuste misure a centrocampo (figlie anche del forfait durante il riscaldamento di Bertoni) subendo la dinamicità dei toscani che passano in vantaggio in maniera rocambolesca: al 18‘, sulla punizione cross di De Feo, Tornaghi respinge coi pugni sui piedi di Lombardoni, propiziando un beffardo autogol. Ma la replica bustocca non si fa attendere: al 23′, su un corner prolungato in area da Fietta, Zaro di testa corregge in rete.

All’intervallo sull’1-1, nella ripresa la Lucchese ritorna subito in vantaggio: al 47′ Sorrentino, dopo essersi liberato fallosamente su Zaro, fa sponda di testa per De Feo che di sinistro fa secco Tornaghi. La Pro Patria accusa un po’ il colpo, ma i cambi rigenerano i tigrotti del vice Sala che rimontano ancora i toscani di Favarin: al 68′, sull’angolo del neo entrato Santana, Mastroianni svetta più in alto di tutti, trovando di testa il 2-2.

Biancoblù e rossoneri ci provano fino all’ultimo (Colombo al 92′ si vede negare l’eurogol da Falcone), ma al triplice fischio finale il pareggio fa muovere ad entrambi la classifica.

E’ stata una settimana – il commento in sala stampa di mister Massimo Sala – abbastanza travagliata, fra defezioni, acciacchi ed incertezze (abbiamo dovuto aspettare fino all’ultimo per la formazione). Non era facile, per di più contro un’ottima Lucchese. Ma proprio per questo ci tengo a sottolineare la grande prestazione di carattere della squadra: una squadra che non s’arrende mai“.

PRIMO TEMPO
In uno “Speroni” baciato inizialmente da un timido sole, con le squadre in campo dalle ore 15.50 per il riscaldamento pre-partita, la Pro Patria dello squalificato Javorcic (in panchina Sala) – priva degli intossicati Gazo, Di Sabato e Molnar e dell’influenzato Plumbaj – lancia dal primo minuto Tornaghi, Zaro, Fietta, Pedone e Ghioldi, titolare all’ultimo per Bertoni, alle prese con un fastidio muscolare durante il riscaldamento; in attacco conferma per il tandem Le Noci-Gucci, con Santana e Colombo in panchina con Mastroianni.
00′ – Calcio d’inizio: Pro in biancoblù, Lucchese in rossonero
00′ – Giocatori con il fiocco bianco al petto per la giornata contro la violenza sulle donne

07′ – Pedone prova a piazzarla: Falcone attento

10′ – Si sentono anche i tifosi toscani, almeno un’ottantina

11′ – Sul tocco di Gresilin, Tornaghi non si fa beffare sul primo palo

15′ – Provenzano da fuori area: di poco alto

18′ GOL LUCCHESE – Sulla punizione tesa di De Feo, Tornaghi respinge sui piedi di Lombardoni che infila la propria porta: 0-1
18′ – Autogol sfortunata, ma l’intervento di Tornaghi non è stato impeccabile

20′ – Gucci in diagonale: esterno

23′ GOL PRO PATRIA – Sull’angolo di Le Noci, prolungato in area da Fietta, Zaro segna di testa: 1-1
23′ – Immediata la replica biancoblù, forse sugli sviluppi di uno schema provato in allenamento

38′ – Bella presa aerea di Tornaghi, applaudito dal pubblico “Speroni”

44′ – Ci prova Ghioldi in precaria coordinazione: palla fuori.

46′ – Dopo 1′ di recupero, l’arbitro Repace della sezione di Perugia manda le squadre negli spogliatoi: all’intervallo 1-1 con il botta e risposta nel giro di cinque minuti fra l’autogol di Lombardoni (con la complicità di Tornaghi) ed il pareggio di testa di Zaro. Risultato giusto, alla luce anche delle numerose assenze sul fronte biancoblù

SECONDO TEMPO
Nessun cambio per Javorcic; per Favarin dentro Sorrentino per Bortolussi

00′ – Ripartiti

02′ GOL LUCCHESE – Sulla sponda di Sorrentino, De Feo di controbalzo sinistro non dà scampo a Tornaghi: 1-2
03′ – Bella esecuzione del giocatore toscana, ma Sorrentino si è liberato fallosamente su Zaro

05′ – Dubbio off side segnalato a Gucci che aveva concluso di potenza

11′ – Sull’assist di De Feo dalla destra, Sorrentino tocca in spaccata tocca, senza centrare lo specchio
11′ – Brividi: la Pro ha rischiato grosso

14′ – Doppio cambio per la Pro: dentro Colombo e Mastroianni (per Galli e Ghioldi)

22′ – Ancora un doppio cambio per Sala: dentro Santana e Sanè (per Le Noci, Pedone)

23′ GOL PRO PATRIA – Sull’angolo di Santana, Mastroianni svetta più in alto di tutti trovando l’angolino: 2-2
23′ – L’attaccante campano della Pro ha fatto valere il suo peso specifico in area

25′ – Javorcic riequilibra la squadra: dentro Boffelli per Gucci

35′ – Isufaj ci prova a giro: Tornaghi è attento

39′ – Allontanato il diesse della Pro Sandro Turotti

47′ – Sassata al volo di Colombo: Falcone salva il risultato

48′ – Dopo 3′ di recupero, ecco il triplice fischio finale: allo “Speroni” finisce 2-2, con i tigrotti bravi a reagire anche nella ripresa al vantaggio dei toscani. Per la Pro è il secondo pareggio consecutivo.

IL TABELLINO
Pro Patria-Lucchese: 2-2 (1-1)
Marcatori: aut. Lombardoni (P) al 18’pt, Zaro (P) al 23’pt, De Feo (L) al 2’st, Mastroianni (P) al 23’st
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Zaro, 18 Lombardoni; 20 Mora, 23 Ghioldi (15′ s.t. 17 Mastroianni), 16 Fietta, 24 Pedone (24′ s.t. 25 Sane), 3 Galli (15′ s.t. 21 Colombo); 10 Le Noci (24’s.t. 11 Santana), 9 Gucci (27′ s.t. 15 Boffelli). A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 6 Molinari, 14 Bertoni. All. Sala (Javorcic squalificato).
LUCCHESE LIBERTAS (3-5-2): 22 Falcone; 3 Madrigali, 18 Gabbia, 5 Martinelli; 33 Zanini, 8 Greselin, 26 Mauri, 10 Provenzano, 16 Favale (24′ s.t. 6 Lombardo); 28 De Feo (24′ s.t. 21 Isufaj), 23 Bortolussi (1′ s.t. 9 Sorrentino). A disposizione: 1 Aiolfi, 7 Cadore, 11 Bernardini, 13 Santovito, 14 Jovanovic, 15 Palmese, 17 De Vito, 20 Strechie, 31 Bacci. All. Favarin.
ARBITRO: Repace della sezione di Perugia (Gianluca D’Elia della Sezione di Ozieri e Mauro Dell’Oliuo della Sezione di Molfetta).
NOTE – Giornata fredda, terreno in discrete condizioni. Spettatori 1000 ca (860 fra paganti e abbonati). Ammoniti: Favale, Sorrentino, Madrigali, Mauri (L); Zaro (P). Calci d’angolo: 3-5.

PROGRAMMA E RISULTATI
Domenica 25 novembre
ore 14.30: Carrarese-Pisa: 3-0, Novara-Gozzano: 0-0, Pontedera-Arzachena: 2-0.
ore 16.30: Albissola-Pro Piacenza: 1-0, Olbia-Pistoiese: 1-1, Piacenza-Arezzo: 0-2, Pro Patria-Lucchese: 2-2, Pro Vercelli-Juventus U23: 1-0, Robur Siena-Virtus Entella: 1-0.
ore 18.30: Alessandria-Cuneo.

LA CLASSIFICA
24 Carrarese, Arezzo; 21 Pro Vercelli; 22 Piacenza; 18 Virtus Entella e Pisa; 16 Pontedera; 15 Gozzano, PRO PATRIA, Robur Siena; 14 Novara; 13 Alessandria, Olbia; 12 Cuneo* e Pro Piacenza; 11 Juventus U23, Albissola, Pistoiese; 8 Arzachena*; 6 Lucchese*.
(*penalizzazioni: Lucchese -11, Cuneo -3, Arzachena -1 e Pro Piacenza -1)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Domenica 2 dicembre: Arezzo-Pro Patria (ore 14.30)
Domenica 9 dicembre: Pro Patria-Gozzano (ore 16.30)
Mercoledì 12 dicembre: Entella-Pro Patria (ore 14.30)
Domenica 16 dicembre: Pro Patria-Alessandria (ore 16.30)
Domenica 23 dicembre: Pisa-Pro Patria (ore 14.30)

Fotroservizio Pro Patria-Lucchese a cura di Giovanni Garavaglia

Copyright @2018

LEGGI ANCHE