SERIE C - 21^ GIORNATA
Pro Patria-Olbia: 3-2. Gucci bum bum, tigrotti all’ultimo assalto

Le Noci sblocca il match, l'1-2 di Ogunseye capovolge il risultato, ma nella ripresa la doppietta del neo entrato Gucci regala il 3-2 ai tigrotti. Mercoledì (ore 18.30) trasferta a Siena

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Pro Patria inaugura il 2019 con un successo (l’ottavo in campionato, il quinto allo “Speroni”) superando all’ultimo assalto l’Olbia, con un pirotecnico 3-2, figlio di una partita pazza ed emozionante, decisa dalla doppietta di Gucci, entrato al 65′ e capace di ribaltare l’inerzia di una gara sfuggita dalle mani biancoblù, dopo il vantaggio iniziale di Le Noci, poi capovolto dalla doppietta di Ogunseye.

Con il recuperato Colombo titolare, con tanto di fascia di capitano, i tigrotti della presidentessa Testa trovano il gol del vantaggio al primo affondo: al 12′ Le Noci si avventa come un falco sulla corta respinta del portiere ospite e ribatte in rete, con l’aiuto del palo. Con la partita in discesa, la Pro si fa però sorprendere dalla fisicità degli attaccanti sardi: al 25′ l’ariete Ceter sfonda la difesa biancoblù servendo a Ogunseye una palla da appoggiare in rete per il pareggio, mentre una manciata di minuti dopo, al 32′, è lo stesso Ogunseye a firmare la doppietta personale, e il sorpasso, facendo valere la propria potenza.
All’intervallo sull’1-2, in avvio di ripresa l’ex genio ribelle del Cagliari Ragatzu fallisce il colpo del ko, mettendo a lato d’un niente, imitato poco più tardi da Ogunseye. La legge del calcio (gol sbagliato, gol subito) non perdona: al 68′ il neo entrato Gucci prende d’infilata l’Olbia e ristabilisce la parità (premiando i cambi in corsa del tecnico croato). Partità finità? Macchè: sul 2-2 la Pro prova a vincerla e ci riesce quasi all’ultimo assalto, quando Gucci all’89’ si fa trovare al posto giusto, firmando il 3-2 fra il tripudio dello Speroni.

“E‘ stata una partita tosta, piena di episodi che hanno ribaltato gli stati d’animo – il commento nel post partita di Javorcic – avevamo messo la partita sui binari giusti, poi abbiamo concesso qualcosa che l’Olbia ha saputo sfruttare, premiando la qualità e la forza di giocatori importanti in attacco: all’andata avevano sofferto Lombardoni e Molnar, oggi è stato uguale. Nel secondo tempo però, dopo aver rischiato di capitolare, siamo riusciti a nostra volta a sfruttare il momento, riuscendo a capovolgere il risultato”.

In classifica la Pro Patria sale a quota 30 punti, in attesa di capire cosa succederà al Pro Piacenza, dopo la presa di posizione (finalmente!!!) del presidente della Lega Ghirelli che ha quantomeno evitato l’ennesima farsa del calcio di serie C, impedendo a 12 ragazzini, tesserati in qualche modo dal presidente Pannella con la complicità di due società del cosiddetto grande calcio, di scendere in campo con l’Alessandria per falsare ancor di più la regolarità di un campionato già condizionato dal pasticcio fidejussioni.

PRIMO TEMPO
In uno “Speroni” freddissimo, nonostante il timido sole, mister Javorcic – privo dello squalificato Mora e dell’infortunato Fietta – si affida nell’undici di partenza al recuperato Colombo e al giovanissimo Ghioldi (99), optando in attacco per la coppia Le Noci-Mastroianni. Nel settore ospiti presente otto tifosi sardi. In  tribuna l’ex diesse biancoblù Riccardo Guffanti, ora capo scouting del Cagliari.

00′ – Calcio d’inizio: Colombo è il capitano
Pro con la gloriosa maglia biancoblù, Olbia in rosso

02′ – Gli ultras bustocchi si fanno sentire

10′ – La Pro punta sul fraseggio, l’Olbia sulle ripartenze
I giganti neri Ceter e Ogunseye, fisicamente, sono di un’altra categoria

12′ GOL PRO PATRIA – Sul diagonale mancino di Galli, Le Noci s’avventa sulla respinta del portiere e fa gol: 1-0
Timide proteste sulla posizione di Le Noci, il cui tiro – prima di finire in rete – ha rimbalzato sul palo

14′ – Scaramucce (verbali) fra gli ultras sardi e i tifosi biancoblù dei popolari

15′ – Pro Piacenza-Alessandria non è ancora iniziata (problemi coi tesseramenti?)

20′ – Il primo giallo del match è per Bertoni

21′ – Sulla punizione cross di Le Noci, Ogunseye svirgola pericolosamente: Crosta è attento

25′ GOL OLBIA – Ceter davanti a Tornaghi assiste Ogunseye che appoggia in rete: 1-1
Difesa biancoblù non impeccabile sullo sfondamento di Ceter

30′ – Punizione di Le Noci: di poco alta sopra la traversa

32′ GOL OLBIAOgunseye difende col corpo una palla in area e fa secco Tornaghi: 1-2
Difesa biancoblù ancora rivedibile…

40′ – Intanto da Piacenza è ufficiale il rinvio della gara fra Alessandria-Pro Piacenza
Sospensione imposta dai vertici di Lega e Federazione

43′ – Cotali ferma con le cattive una ripartenza biancoblù: animi tesi

45′ – Senza recupero, squadre negli spogliatoi sul risultato di 1-2: trovato il gol del vantaggio, la Pro ha rimesso in gioco l’Olbia, concedendo due gol evitabili nel giro di 8′. I tigrotti, in difficoltà di fronte alla fisicità del duo d’attacco sardo, per ribaltare la gara devono cambiare davvero marcia nella ripresa.

SECONDO TEMPO
Stessi undici per Javorcic e Filippi, più volte beccato dal pubblico di Busto per alcuni richiami ai propri giocatori un po’ sopra le righe

01′ – Ragatzu si divora il tris: Pro letteralmente graziata dall’ex Cagliari
Palla fuori d’un soffio, sullo sfondamento di Ceter

05′ – Gli ultras biancoblù invitano la squadra a reagire

08′ – Le Noci direttamente dalla bandierina: Crosta smanaccia in angolo

13′ – Olbia ancora vicino al tris: Ogunseye manca la tripletta
Pro completamente in bambola: urge intervenire

15′ – Filippi viene nuovamente richiamato dal direttore di gara

20′ – Javorcic prova a dare la scossa: dentro Gucci (per Ghioldi) e Pedone (per Gazo)
Pro a trazione anteriore

23′ – GOL PRO PATRIA – Di rimessa Gucci si dimostra implacabile: 2-2
Per l’attaccante tigrotto è il settimo gol stagionale

26′ – Terzo cambio per la Pro: fuori Le Noci per Sanè
Javorcic torna al 3-5-2

28′ – Colombo prova l’eurogol in rovesciata: fuori di poco
Applausi dello Speroni: la Pro è tornata

31′ – Ci prova anche Mastroianni: Crosta respinge
La Pro sta provando a vincere

39′ – Fallaccio da rosso di Pinna su Sanè
Per l’arbitro è solo giallo: il pubblico esplode di rabbia

44′ GOL PRO PATRIA – Crosta respinge su Gucci che trova il 3-2
Ingenuità del portiere ospite, ma Gucci ci ha creduto

45′ – Dentro Lombardoni per Bertoni

47′ – Brividi: Olbia vicino al pari, con Iotti di testa

48′ – Dopo 3′ di recupero, ecco il triplice fischio finale: allo “Speroni” finisce 3-2, con Gucci che trasforma in oro una partita iniziata bene, poi complicatasi, prima del ribaltone finale. La Pro sale a quota 30 punti: tanta roba…

IL TABELLINO
Pro Patria-Olbia: 3-2 (1-2 primo tempo)
Marcatori: Le Noci (P) al 12’pt, Ogunseye (O) al 25’pt, Ogunseye (O) al 32’pt, Gucci (P) al 23’st, Gucci (P) al 44’st Gucci 
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Tornaghi; 4 Battistini, 19 Zaro, 15 Boffelli; 21 Colombo, 13 Gazo (20′ s.t. 9 Gucci), 14 Bertoni (45′ s.t. 18 Lombardoni), 23 Ghioldi (20′ s.t. 24 Pedone), 3 Galli; 10 Le Noci (25′ s.t. 25 Sane), 17 Mastroianni. A disposizione: 12 Mangano, 2 Marcone, 5 Molnar, 8 Disabato, 11 Santana. All. Javorcic.
OLBIA CALCIO 1905 (4-3-1-2): 1 Crosta, 2 Pinna, 4 Bellodi, 6 Iotti, 23 Cotali; 8 Vallocchia, 20 Muroni, 19 Biancu; 10 Ragatzu; 7 Ceter, 9 Ogunseye. A disposizione: 22 Van Der Want, 33 Marson, 3 Pitzalis, 13 Pennington, 15 Cusumano, 14 Pisano, 39 Bah. All. Filippi.
ARBITRO: Davide Moriconi della Sezione di Roma 2 (Francesco Cortese della Sezione di Palermo e Milos Tomasello Andulajevic).
NOTE – Giornata fredda e soleggiata. Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 837. Incasso: 6.980 euro. Angoli: 6-4. Recupero: 0′ p.t. – 3′ s.t. Ammoniti: Bertoni (PP); Bellodi, Cotali, Vallocchia, Pinna (OLB).

PROGRAMMA E RISULTATI
Gozzano-Cuneo: 4-0, Pisa-Robur Siena: 2-2, Arzachena-Virtus Entella: 1-4, Juventus B-Carrarese: 0-1, Pontedera-Piacenza: 1-1, Pro Patria-Olbia: 3-2, Pro Piacenza-Alessandria rinviata, Pro Vercelli-Arezzo: 1-0, Lucchese-Pistoiese: 1-0.
Lunedì 21 gennaio
ore 20.30: Albissola-Novara.

LA CLASSIFICA
39 Pro Vercelli; 37 Piacenza, Carrarese; 34 Arezzo, Virtus Entella; 32 Robur Siena; 31 Pisa; 30 Pro Patria; 29 Pontedera; 26 Novara; 25 Gozzano; 24 Juventus B, Cuneo; 20 Alessandria; 17 Albissola, Pistoiese; 16 Olbia; 15 Lucchese; 14 Arzachena; 13 Pro Piacenza.
(*penalizzazioni: Lucchese -8, Pro Piacenza -4, Cuneo -3, Arzachena -1)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Mercoledì 23 gennaio: Siena-Pro Patria (ore 18.30)
Domenica 27 gennaio: Pro Patria-Carrarese (ore 14.30)
Domenica 3 febbraio: Pro Patria-Juventus B (ore 14.30)
Domenica 10 febbraio: Pro Vercelli-Pro Patria (ore 14.30).

Copyright @2019