SABATO 27 APRILE
Pro Patria-Pisa, la giornata biancoblù in diretta tv

Per l'ultima gara casalinga di regular season, in programma sabato (ore 16.30) con diretta tv, la società ha indetto la seconda giornata biancoblù, con ingresso a pagamento per tutti. Intanto cambia la classifica del gionr

Mattia Brazzelli Lualdi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

In occasione di Pro Patria-Pisa, gara valida per la trentasettesima giornata di campionato (in programma sabato 27 aprile con calcio d’inizio alle ore 16.30), la società bustocca ha indetto la seconda “Giornata Biancoblu” della stagione 2018/2019, in cui tutti gli ingressi, inclusi quelli per gli abbonati, saranno a pagamento.

Una decisione annunciata fin da inizio stagione, ma che ha innescato qualche polemica fra i tifosi, a causa della mancata disputa della gara fra Pro Patria-Pro Piacenza, prevista nelle quindici partite dell’abbonamento. Da via Ca’ Bianca fanno legittimamente osservare che il caso Pro Piacenza è indipendente dalle volontà societarie, ma non intervenire sulla questione sarebbe una scelta troppo di comodo. E le scorciatoie – i nostri lettori lo sanno bene – non ci appartengono.

Partiamo allora da alcuni dati di fatto: Patrizia Testa ha riportato la Pro Patria in mani bustocche, ridando onorabilità ad uno storico club del calcio italiano finito purtroppo nell’umiliante scandalo Dirty Soccer. Patrizia Testa ha riporta la squadra di Busto Arsizio nel calcio professionistico, proprio nell’anno del centenario. I tigrotti di mister Javorcic, per lo straordinario campionato che stanno disputando, meriterebbero ben più del migliaio scarso di spettatori (il famoso zoccolo duro) che abita lo “Speroni”. Patrizia Testa sta affrontando da sola (o con pochi altri) i giganteschi costi di un calcio che non è per niente business, ma è solo un’azienda a perdere: anche lei insomma meriterebbe di venire supportata nei suoi ingenti sforzi.

Partendo da questi presupposti, che non vanno mai, e sottolineiamo, mai dimenticati (e non soltanto per un semplice senso di riconoscenza verso chi ha salvato la Pro), possiamo poi aggiungere che – dopo il flop della partita del centenario con l’Albissola – per l’ultima gara casalinga di regular season  si sarebbe potuto chiudere in bellezza, in considerazione anche del fatto che il match col Pisa, molto probabilmente, sarà l’ultimo di questa stagione allo “Speroni” (ovviamente, noi per primi, speriamo di essere smentiti).

A Busto dicono “metà idee, metà danè”: pertanto chi paga ha sempre ragione. Ma si si vuole crescere – e la dirigenza lo sta facendo sotto tanti aspetti – bisogna scrollarsi di dosso il dilettantismo delle ultime due stagioni (Scanzorosciate, Caravaggio tanto per non dimenticare) e ragionare sempre più da professionisti, prendendo come modello di sviluppo le società di punta nella categoria (Virtus Entella su tutti) e iniziando a lavorare, in maniera sistematica e non saltuaria, nel territorio e nelle scuole.

Senza dilungarci ulteriormente, riportiamo i prezzi in vigore – sia per gli abbonati che per i non abbonati – per la partita di sabato fra Pro Patria-Pisa, peraltro trasmessa in diretta Tv su Rai Sat

  • Tribuna centrale intero €30, ridotto €25
  • Tribuna laterale intero €20, ridotto €15
  • Distinti intero €15, ridotto €12
  • Popolari scoperti €10, ridotto €8
  • Popolari ospiti prezzo unico €10

(hanno diritto ad una riduzione le seguenti categorie: donne, over 65, under 18. L’ingresso è gratuito per i bambini di età inferiore a 8 anni).

La biglietteria dello stadio “Speroni” sarà aperta in via straordinaria nei giorni di:

  • Giovedì 25 dalle 15.00 alle 18.00
  • Venerdì 26 dalle 17.00 alle 19.00
  • Sabato 27 dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00

Diversamente si potranno acquistare i biglietti anche in prevendita, nei seguenti punti vendita:

  • Il Tabaccaio del Buon Gesù di Corso Sempione 16, Olgiate Olona
  • Bar Savoia di Via XXII Marzo 2, Busto Arsizio
  • Be Happy Travel di Via Vittorio Veneto 1 bis, Castellanza
  • Okeg Viaggi di Via Torino 59, Gallarate

Intanto martedì sera, con il big match di recupero fra la nuova capolista Piacenza e la Virtus Entella, la classifica del girone ha subito una nuova fisionomia, anche alla luce delle nuove penalizzazioni inflitte a Cuneo e Lucchese

LA NUOVA CLASSIFICA
71 Piacenza; 69 Virtus Entella; 63 Pisa; 61 Pro Vercelli; 59 Carrarese, Robur Siena; 58 Arezzo; 56 Pro Patria; 49 Novara; 45 Pontedera; 39 Alessandria, Juventus B; 35 Olbia; 34 Pistoiese; 33 Gozzano, Arzachena; 27 Albissola; 23 Cuneo; 16 Lucchese; Pro Piacenza -16.
(* per ogni gara in meno; penalizzazioni: Arzachena -1, Lucchese -25, Cuneo -23, Pro Piacenza -16 radiato)

Copyright @2019