Terzo gol in due partite per il bomber tigrotto
Pro Patria-Scanzorosciate: 1-0. La firma di Gucci

Un gol di Gucci a metà ripresa consente ad una Pro Patria sprecona e sfortunata (tre legni) di tenere il passo promozione, in vista del turno infrasettimanale di giovedì (ore 15) a Busto Garolfo

GIOGARA
25/03/18 Pro Patria - Scanzorosciate

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Pro Patria fa e disfa, ma alla fine – dopo aver sprecato l’inverosimile nel primo tempo – riesce comunque a conquistare tre punti fondamentali nella volata promozione, grazie al gol – il decimo stagionale – di Gucci al 68‘.

Con Mozzanica e Gucci schierati titolari, i tigrotti di Javorcic a ridosso della mezz’ora cambiano letteralmente marcia, creando almeno cinque nitide occasioni per il vantaggio: prima con Zaro, il cui colpo di testa si stampa sulla traversa; poi con Molnar che, da due passi dalla linea di porta, si divora un gol già fatto; dopo con Galli che manda incredibilmente sopra la traversa l’assist teso di Santana da spingere in rete; quindi con lo stesso Santana che, smarcato da un errore avversario, calcia addosso al portiere orobico, infortunandosi; ed infine con il neo entrato Le Noci, la cui botta a colpo sicuro s’infrange sulla traversa.
All’intervallo a reti incredibilmente inviolate, nonostante il netto predominio bustocco, nella ripresa a sbloccare una partita a rischio complicazioni ci pensa Gucci che, sull’intuizione al bacio di Disabato, trova di testa l’angolino per il gol partita (per l’attaccante toscano è il decimo gol in stagione). Sbloccato il risultato Le Noci in contropiede centra il terzo legno di giornata, ma per questa domenica – visto l’andazzo (Pontisola docet) – basta e avanza l’1-0.

“Nonostante le tante opportunità confezionate e non concretizzate nel primo tempo – osserva mister Javorcic in sala stampa nel post partita  – siamo stati bravi e maturi a continuare a creare anche nella ripresa, credendo sempre nella vittoria fino a conquistarla”.  

In classifica i tigrotti – in vista del turno infrasettimanale di giovedì con la Bustese (ore 15 al velodromo “Battaglia” di Busto Garolfo) restano a -2 dal Rezzato (ma i bresciani devono ancora osservare il turno di riposo), in grado di ritornare alla vittoria (4-2 sul Trento) dopo due ko di fila.

PRIMO TEMPO
In uno “Speroni” soleggiato ma dall’arietta frizzante, mister Javorcic, privo degli acciaccati Pedone e Colombo, lancia  a centrocampo Mozzanica, optando in attacco per un po’ di turnover (i bustocchi giovedì pomeriggio – ore 15 – giocheranno a Busto Garolfo con la Bustese) con Le Noci che si accomoda in panchina, per far spazio a Gucci. Pro in campo con la gloriosa maglia biancoblù, Scanzorosciate in completo rosso

00 – Calcio d’inizio a Busto, con “storie tese” nel pre-partita (si parla di una bomba carta) per un ravvicinato incontro coi tifosi del Legnano, di scena nella vicina Castellanza

02′ – Santana su punizione: palla vicino all’incrocio

06′ – Sugli sviluppi del primo corner, Molnar – ingannato da Zaro – non trova il tempo per il tap-in

15′ – La Pro fatica a trovare sbocchi

23′ – Il retropassaggio di testa di Scuderi per Mangano fa venire qualche brivido

24′ – Botta e risposta a Rezzato, con il Trento capace di replicare al vantaggio dei bresciani: 1-1

25′ – Sul corner di Mozzanica, Zaro di testa manda la sfera sulla traversa

30′ – Sulla conclusione di Pettari, respinta, Cottarelli di testa prova il lob: palla alta d’un niente

31′ – Molnar, da un metro dalla linea di porta, si divora un gol già fatto

35′ – Rimpallo galeotto in area orobica: proteste biancoblù

36′ – Santana fa tutto bene, servendo una palla tesa a Galli da spingere in rete: in teoria, ma non in pratica

41′ – A tu per tu con il portiere ospite, Santana calcia addosso a Stuani, accusando

42′ – Dentro Le Noci per Santana

43′ – Il neo entrato Le Noci calcia a botta sicura, ma la traversa dice ancora di no

46′ – Dopo un minuto di recupero, squadre negli spogliatoi: l0 0-0 dell’intervallo non rispecchia le cinque clamorose palla gol non capitalizzate (in alcuni casi divorate) dalla Pro Patria. A Rezzato bresciani avanti 3-1 sul Trento alla fine del primo tempo

SECONDO TEMPO

Nessun cambio per Javorcic (che sul finire di frazione aveva dovuto sostituire Santana), un avvicendamento per Valenti

00′ – Ripartiti

06′ – Secondo cambio per la Pro: Mozzanica, appena ammonito, lascia il posto a Disabato

10′ – Le Noci ci prova direttamente su angolo: Stuani smanaccia

18′ – Doppio cambio per Javorcic: è il momento di Ghioldi e Bortoluz

23′ GOL PRO – Sull’imbeccata di Disabato, Gucci di testa sblocca la partita: 1-0

26′ – Gucci esce fra gli applausi: al suo posto Arrigoni

30′ – Altro tocco di mano sospetto in area orobica: l’arbitro lascia proseguire

32′ – Bella azione di rimessa della Pro: il tiro incrociato di Le Noci si stampa sul palo

35′ – Nello Scanzorosciate c’è spazio anche per l’ex Casiraghi

50′ –  Dopo 5′ di recupero, rispetto ai 4′ assegnati, ecco il triplice fischio finale: grazie ad un gol di Gucci (ancora lui) la Pro supera di misura ma con merito lo Scanzorosciate, proseguendo la corsa (-6 giornate) verso la promozione.

IL TABELLINO
Pro Patria-Scanzorosciate: 1-0 (0-0)
Marcatore: Gucci al 23’st
PRO PATRIA: Mangano, Cottarelli, Scuderi, Pettarin, Molnar, Zaro, Gazo (dal 18’st Bortoluz), Mozzanica (dal 10’st Disabato), Gucci (dal 27’st Arrigoni), Galli (dal 18’st Ghioldi), Santana (dal 42’pt Le Noci). A disposizione: Guadagnin, Chiarion, Marcone, Ugo. Allenatore: Javorcic
SCANZOROSCIATE: Stuani, Corno, Cortinovis (dal 32’st De Maria), Zambelli, Paris, Rota (dal 35’st Casiraghi), Maietti, Lamera (dal 1’st Acerbis), Giangaspero (dal 11’st Aranotu), Basanisi, Melandri (dal 24’st Spampatti). A disposizione: Benedetti, Gotti, Ubbiali, Cavagnis. Allenatore: Valenti
ARBITRO: Votta di Moliterno (Raus, Torri)
NOTE – Giornata soleggiata; terreno in buone condizioni. Spettatori: 900 ca. Ammoniti: Zaro, Melandri, Basanisi, Mozzanica, Acerbis, Pettarin, Spampatti, Scuderi, Mangano. Calci d’angolo: 7-4. Minuti di recupero: pt 1′, st’4

LE PAGELLE di Emanuele Reguzzoni
PRO PATRIA: Mangano 6; Molnar 6, Zaro 6.5, Scuderi 6; Cottarelli 6, Pettarin 6, Mozzanica 6, Gazo 6, Galli 6; Gucci 7, Santana 6. Le Noci 7, Disabato 6.5, Ghioldi 6.5, Bortoluz 6, Arrigoni 6. Allenatore: Javorcic 6.5.

RISULTATI
Domenica 25 marzo: Pro Patria-Scanzorosciate: 1-0, Rezzato-Trento: 4-2, Lecco-Levico Terme: 2-2, Romanese-Pergolettese: 0-1, Crema-Ciserano: 3-0, Darfo Boario-Ciliverghe Mazzano: 1-0, Dro-Lumezzane: 1-1, Grumellese-Bustese: 2-2, Pontisola-Caravaggio: 1-0. Riposa: Virtus Bergamo.

CLASSIFICA
Rezzato punti 67; Pro Patria* 65, Pontisola* 62; Darfo Boario 58; Pergolettese* 56; Virtus Bergamo* 49; Lecco 48; Bustese* 42; Caravaggio 41; Lumezzane 39; Ciliverghe-Mazzano* 37; Crema* 36; Scanzorosciate*, Levico Terme* 35; Trento* 32; Ciserano 29; Grumellese* 26; Dro* 23; Romanese* 10 (* già osservato il turno di riposo).
Da recuperare: Ciliverghe-Levico Terme (04/04), Virtus Bergamo-Pontisola (04/04), Levico Terme-Darfo Boario (11/04)

PROSSIMO TURNO
Giovedì 29 marzo (ore 15): Bustese-Pro Patria, Caravaggio-Virtus Bergamo, Ciliverghe Mazzano-Lecco, Ciserano-Dro, Levico Terme-Rezzato, Lumezzane-Pontisola, Pergolettese-Grumellese, Scanzorosciate-Crema, Trento-Romanese. Riposa: Darfo Boario.

 

Fotoservizio Pro Patria-Scanzorosciate a cura di Giovanni Garavaglia

Copyright @2018