DOMENICA 4 AGOSTO L'ESORDIO IN COPPA
Pro Patria-Valposchiavo: 9-0. Pioggia di gol e di figurine

A suon gol si è chiuso il ritiro a Sondalo: da martedì i biancoblù torneranno a lavorare allo Speroni, dove il Pro Patria Museum è pronto al restyling grazie al cuore di Busto, dei bustocchi e dei tigrotti

Mattia Brazzelli Lualdi

SONDALO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Davanti ad un manipolo di fedelissimi biancoblù, passato in meno di tre giorni dalla Valcamonica (4-0 con la Sampdoria a Temù) alla Valtellina, i tigrotti di Ivan Javorcic (nella foto lo staff tecnico al completo) hanno chiuso in bellezza il ritiro di Sondalo (a tal proposito un plauso agli indispensabili uomini ombra biancoblù, capeggiati da Beppe Gonnella, e un plauso anche all’Assessore di Sondalo Paolo Menini, in grado di predisporre un’accogliente struttura) facendo rientro a Busto, dove la ripresa degli allenamenti avverrà martedì.

Contro gli svizzeri del Valposchiavo, compagine di terza divisione elevetica, i bustocchi hanno segnato a raffica, provando e trovando il feeling col gol in vista del primo impegno ufficiale della stagione: il debutto casalingo in Coppa Italia del 4 agosto contro i marchigiani del Metelica. Fra i marcatori biancoblù doppiette per Ferdinando Mastroianni e Pippo Ghioldi, a segno in un primo tempo conclusosi con un tennistico 6-0 aperto dalla rete di Manuel Lombardoni e caratterizzato anche dal gol di Beppe Le Noci. Nella ripresa gloria anche per il giovanissimo 2002 Davide Ferri (per il promettente tigrottino anche una traversa), per Sean Parker (al secondo sigillo stagionale dopo il bel gol col Toro) e Niccolò Cottarelli.

IL TABELLINO
Pro Patria-Valposchiavo: 9-0 (6-0)
Marcatori: Lombardoni al 19’pt, Ghioldi al 21’pt, Le Noci al 25’pt, Mastroianni al 28’pt, Mastroianni al 32’pt, Ghioldi al 36’pt, Ferri al 12’st, Parker al 18’st, Cottarelli al 38’st.
PRO PATRIA (3-5-2): Tornaghi (1′ s.t. Angelina); Molinari, Lombardoni (1′ s.t. Molnar), Boffelli (1′ s.t. Marcone); Spizzichino (1′ s.t. Cottarelli), Palesi (25′ s.t. Ghioldi), Bertoni (1′ s.t. Fietta), Ghioldi (1′ s.t. Ferri), Galli (1′ s.t. Pedone); Le Noci (1′ s.t. Parker), Mastroianni (1′ s.t. Defendi). All. Javorcic.

100 FIGURINE: IL COMUNICATO
Ecco di seguito il comunicato stampa integrale pubblicato sulla pagina facebook del Pro Patria Museum in merito all’iniziativa la “storia siamo noi“: la raccolta fondi in 100 figurine che ha letteralmente e trasversalmente coinvolto la città (l’analisi del giornalista Silvio Peron), tanto da reperire in neanche un mese dal lancio i fondi necessari per mettere in sicurezza i locali e per abbellirli, rendendoli ancor più all’altezza della gloriosa storia biancoblù. Un’adesione talmente contagiosa che potrebbe persino consentire al Pro Patria Museum di presentarsi in tutto il suo splendore già in occasione dell’esordio di campionato dei tigrotti, previsto per il 25 agosto allo “Speroni” contro il Monza di Berlusconi e Galliani, possibili ospiti d’onore della sala ospitalità biancoblù, posta proprio all’interno del PPM. Un bella vetrina per la Pro, per la sua presidentessa Patrizia Testa e per Busto. 

Quando la Pro chiama… Busto risponde.
A nemmeno un mese dal lancio dell’iniziativa “100 figurine per entrare nella storia” siamo orgogliosi e fieri di annunciare di aver raggiunto l’obiettivo che ci consentirà di abbellire, ammodernare e mettere in sicurezza il Pro Patria Museum, proprio nell’anno del centenario del club.
Un grazie di cuore a chi ha aderito a questa raccolta fondi, comprendendo e interpretando il valore di un nome, di un caro, di un ricordo, di un momento, di una storia. Un’adesione davvero trasversale che ha coinvolto indistintamente tutti: tifosi, famiglie, calciatori, politici, dirigenti, giornalisti, club, associazioni, esercenti. Ognuno ha voluto portare il proprio contributo ad una storia già gloriosa che, tramandosi di generazione in generazione, di padre in figlio, continua e continuerà a far emozionare ed appassionare.
100 anni di Pro, 100 anni di noi, 100 volte grazie!

Copyright @2019