SERIE C - 12^ GIORNATA
Pro Piacenza-Pro Patria: 2-1. Tigrotti che beffa!

Dopo il botta e risposta nel primo tempo fra Scardina e Gucci, i tigrotti nel finale sfiorano il gol partita con Mastroianni e Pedone, venendo poi beffati in zona Cesarini. Mercoledì ("Speroni" ore 18.30) tigrotti di nuovo in campo per il recupero col Siena

Mattia Brazzelli Lualdi

PIACENZA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Davanti ai pochi intimi (tutti di fede biancoblù) dello stadio Garilli di Piacenza, la Pro Patria vede frenare sul più bello la propria striscia positiva di risultati, perdendo 2-1 col Pro Piacenza, al termine di una gara vivace nel primo tempo, con il botta e risposta fra Scardina e Gucci, e poi infiammatasi nel quarto d’ora finale, con un’occasionissima di Mastroianni, una traversa (che trema ancora…) di Pedone e il gol beffa di Scardina all’86’. Privi di Santana, Colombo e Fietta, i tigrotti di Javorcic subiscono in avvio la verve dei piacentini del debuttante Maspero che, pur perdendo subito per infortunio Belotti (dentro il figlio d’arte Cristian Maldini), al 20′ sbloccano il risultato con l’incornata di Scardina. Il vantaggio dei padroni di casa dura un amen, perché al 22′ Gucci, lestissimo a correggere in rete la corta respinta del portiere avversario, ristabilisce subito la parità.
All’intervallo sull’1-1, con il Pro più reattivo della Pro, nella ripresa biancoblù e rossoneri sembrano quasi accontentarsi del pareggio, almeno fino alla mezz’ora, quando i tigrotti di Javorcic (espulso nel finale per proteste) hanno una fiammata, andando vicinissimi al vantaggio con i neo entrati Mastroianni (paratona di Bertozzi su un piazzato a giro) e Pedone (tiro di controbalzo, con la palla che si stampa sulla traversa). E proprio sul più bello, con la Pro a cullare sogni di vittoria, ecco la doccia gelata, con Scardina che all’86’ firma il gol del 2-1, condannando i bustocchi ad una sconfitta a dir poco beffarda.

“Dopo aver rimediato subito allo svantaggio – commenta a caldo il vice allenatore biancoblù Massimo Sala (nella foto sottostante) presentatosi in sala stampa al posto di Javorcic – eravamo riusciti a riprendere in mano la partita, tenendola sotto controllo. E quando nel secondo tempo abbiamo provato a vincerla, siamo stati incredibilmente beffati. Una sconfitta che ci lascia molto rammarico“.

PRIMO TEMPO
Giornata fredda, ma soleggiata a Piacenza, dove allo stadio “Garilli” – una cattedrale nel deserto in cui spiccano gli oltre 150 tifosi biancoblù (fra cui la prima tifosa, la presidentessa Patrizia Testa), mister Javorcic, privo degli infortunati Santana, Fietta e Colombo, conferma il tandem d’attacco Gucci-Le Noci, con il rientrante Mastroianni che si accomoda in panchina. Nel Pro Piacenza del debuttante Maspero, l’ex Lazio Ledesma parte titolare.

00′ – Calcio d’inizio: tigrotti in biancoblù, piacentini in rossonero
00′ – In tribuna anche l’ex Polverini, infortunato

06′ – Scardina impegna Mangano

07′ – Anche gli ultras biancoblù prendono posto in curva

08′ – Belotti (ginocchio) deve uscire in barella: dentro il figlio d’arte Cristian Maldini

12′ – Striscione in curva: “Vicini alla Piacenza Ultras”

16′ – Paperissima di Mangano che si lascia sfuggire la palla, rischiando pure di commettere il rigore

20′ GOL PRO PIACENZA: Sul cross di Milani dalla destra, Scardina di testa insacca in rete: 1-0

22′ GOL PRO PATRIA – Sulla spizzata di Le Noci, Gucci di destro prima trova la respinta del portiere, poi ribadisce in rete: 1-1
22′ – Immediata replica biancoblù innescata da una rimessa laterale di Disabato, sfruttata da Galli

35′ – Paratona di Mangano sul tiro ravvicinato di Nolè (forse in offside)

40′ – Telefonata di Bertoni

46′ – Dopo 1′ di recupero, squadre negli spogliatoi sull’1-1: al “Garilli” botta e risposta fra Scardina e Gucci in 120 secondi, ma il Pro ha giocato meglio della Pro.

SECONDO TEMPO
Nessun cambio per Maspero e Javorcic: al “Garilli” riflettori accesi

00′ – Ripartiti

02′ – Gazo da fuori: tiro deviato, di poco a lato

03′ – Sul corner, Disabato non trova lo spiraglio

12′ – Doppio cambio per Javorcic: dentro Mastroianni (Le Noci) e Pedone (Disabato)

14′ – Primo giallo nelle fila bustocche: per Galli

28′ – Bella iniziativa sulla corsia sinistra di Galli, con Mastroianni anticipato in corner

29′ – Secondo giallo per i tigrotti: stavolta a Gucci

30′ – Miracolo di Bertozzi, sul piazzato mancino di Mastroianni

32′ – Sulla spizzata a prolungare di Mastroianni, Pedone ci prova di controbalzo: traversa piena 

34′ – Allontanato Javorcic dalla panchina per proteste (sanzione eccessiva)

41′ GOL PRO PIACENZA – Sull’assist di Remedi, Scardina beffa la Pro, firmando il 2-1 con un bel colpo di testa

45′ – Mossa della disperazione: dentro Pllumbaj e Ghioldi

48′ – Mastroianni fermato in offside

49′ – Dopo quattro minuti di recupero, il triplice fischio finale sancisce la sconfitta beffa della Pro Patria, punita dalla doppietta di Scardina. Un 2-1 che si può cinicamente e amaramente sintetizzare così: nel momento in cui la Pro ha provato a vincere la partita, ha finito per perderla.

IL TABELLINO
Pro Piacenza-Pro Patria 2-1 (1-1)
Marcatori: 20′ p.t. e 41′ s.t. Scardina (PRP), 23′ p.t. Gucci (PP)
PRO PIACENZA (3-4-1-2): 22 Bertozzi; 2 Pasqualoni, 33 Belotti (9′ p.t. 3 Maldini), 8 Mangraviti; 32 Kalombo, 24 Ledesma, 25 Remedi (47′ s.t. 28 Buongiorno), 23 Zanchi; 10 Nolè (47′ s.t. 31 Volpicelli); 17 Milani (20′ s.t. 18 Kadi), 11 Scardina (47′ s.t. 16 Sicurella). A disposizione: 1 Zaccagno, 6 Bajic, 7 Sanseverino, 9 Nava, 19 Perrotti, 21 Poddie, 29 Urso. All. Maspero.
PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 5 Molnar, 4 Battistini, 18 Lombardoni; 20 Mora (45′ s.t. 23 Ghioldi), 13 Gazo, 14 Bertoni, 8 Di Sabato (13′ s.t. 24 Pedone), 3 Galli; 10 Le Noci (13′ s.t. 17 Mastroianni), 9 Gucci (45′ s.t. 7 Pllumbaj). A disposizione: 1 Tornaghi, 2 Marcone, 15 Boffelli, 19 Zaro. All. Javorcic.
ARBITRO: Giampiero Miele della Sezione di Nola (Antonio Piedipalumbo della Sezione di Torre Annunziata e Fernando Caviano della Sezione di Bologna).
NOTE: Giornata fredda, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Galli, Gucci (PP); Remedi (PRP). Espulsi: Al 35′ s.t. per proteste l’Allenatore della Pro Patria Ivan Javorcic. Angoli: 3-4. Recupero: 1 p.t. – 4′ s.t.

PROGRAMMA E RISULTATI
Domenica 18 novembre
Ore 14.30: Arzachena-Pro Vercelli: 1-3, Cuneo-Novara: 0-0, Pisa-Olbia: 1-1.
Ore 16.30: Gozzano-Albissola 1-0, Juventus U23-Pontedera 1-2, Pistoiese-Piacenza 2-0, Pro Piacenza-Pro Patria 2-1, Virtus Entella-Alessandria 3-1.
Ore 18.30: Lucchese-Robur Siena: 2-3.
Lunedì 19 novembre
ore 20.45: Arezzo-Carrarese: 2-2

LA CLASSIFICA
22 Piacenza; 21 Arezzo, Carrarese; 18 Pisa; 17 Pro Vercelli; 15 Virtus Entella; 14 Gozzano; 13 PRO PATRIA e Pontedera; 12 Alessandria, Olbia, Cuneo* e Pro Piacenza; 11 Juventus U23, Robur Siena; 10 Pistoiese e Novara; 8 Arzachena*, Albisola; 5 Lucchese*.
(*penalizzazioni: Lucchese -11, Cuneo -3, Arzachena -1 e Pro Piacenza -1)

I PROSSIMI TURNI DEI TIGROTTI
Mercoledì 21 novembre: Pro Patria-Siena (ore 18.30)
Domenica 25 novembre: Pro Patria-Lucchese (ore 16.30).

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA