La precisazione
“Il professionista arrestato non è un commercialista iscritto all’ordine”

La presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio, Paola Castiglioni, precisa che la persona arrestata nell’ambito dell’Operazione Factotum dalla Guardia di Finanza, indicato come commercialista nella nota ufficiale emessa dalle Fiamme Gialle, nella realtà dei fatti non è un professionista iscritto all’ordine

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Busto Arsizio, Paola Castiglioni, precisa che la persona arrestata nell’ambito dell’Operazione Factotum dalla Guardia di Finanza, indicato come commercialista nella nota ufficiale emessa dalle Fiamme Gialle, nella realtà dei fatti non è un professionista iscritto all’ordine.

“Possiamo affermare con assoluta certezza – precisa la Presidente Castiglioni – che il commercialista citato nell’articolo non è mai stato iscritto all’Ordine dei Commercialisti. La precisazione è necessaria in quanto non può essere attribuito il titolo di commercialista ad una persona che, pur svolgendo le stesse mansioni di un commercialista, non sia iscritta all’ordine e che, quindi, non ha sostenuto un praticantato e un esame di stato”.

Copyright @2018