WORK LIFE BALANCE
Il progetto sarà riproposto anche a Natale

Visto il successo riscontrato nei mesi estivi, l’Amministrazione castellanzese ha deciso di riproporre anche nelle vacanze natalizie il progetto Work Life Balance: Crescere insieme cooperando, destinato a supportare le famiglie nei periodi di chiusura delle scuole

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Visto il successo riscontrato nei mesi estivi, l’Amministrazione castellanzese ha deciso di riproporre anche nelle vacanze natalizie il progetto Work Life Balance: Crescere insieme cooperando, destinato a supportare le famiglie nei periodi di chiusura delle scuole.

“La Biblioteca Civica di Castellanza – spiega l’Assessore Cristina Borroni – ha partecipato come partner al progetto finanziato da Regione Lombardia e Fondo Sociale Europeo Work Life Balance: Crescere insieme cooperando, finalizzato ad offrire supporto nella gestione dei figli alle famiglie in cui i genitori lavorano; si tratta di un supporto prezioso per le famiglie, che verrà riproposto nel periodo delle vacanze natalizie. Grazie all’adesione al progetto, che si è affiancato i sevizi territoriali esistenti, e alla collaborazione con il comune di Marnate, la comunità pastorale e le cooperative che sul territorio si occupano di minori, è stato possibile garantire ai ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 14 anni uno spazio gratuito presso la biblioteca nei periodi di chiusura delle scuole, con un’offerta che ha coperto l’intera giornata lavorativa, dalle 7.30 alle 18.30

Attivato durante le vacanze pasquali e il ponte del 25 aprile, il progetto è stato poi riproposto per sei settimane nel periodo estivo, ed ha ricevuto feedback molto positivi sia da parte dei ragazzi che hanno frequentato, sia dai loro genitori.

I ragazzi, infatti, sono stati coinvolti in attività sportive come il karate, hanno sperimentato lo yoga, gli origami, hanno ricevuto educazione artistica sia pratica che teorica; si sono potuti cimentare nell’informatica, incrementando il bagaglio di conoscenze in questo importante campo, sono entrati in contatto con la LIS-Lingua dei Segni Italiana, hanno partecipato a un cineforum e hanno dato libero sfogo alla loro creatività. Non sono mancati, inoltre, i momenti di svago e gioco libero, di convivialità durante i pasti e la partecipazione come pubblico ai Campionati Europei di Tchoukball svoltesi nel palazzetto di Castellanza.

Più di dieci specialisti, tra educatori, artisti, allenatori ed informatici, hanno seguito i ragazzi nelle attività quotidiane, offrendo loro anche un supporto nello svolgimento dei compiti delle vacanze.

Il progetto è stato finanziato per un anno, e dunque si concluderà con l’apertura dello spazio anche nel periodo delle vacanze natalizie nei giorni 27 e 28 dicembre e 2, 3 e 4 gennaio 2019”.

Copyright @2018