Iniziativa promossa da Camera di Commercio con Ufficio Scolastico e Associazioni di Categoria
Project Work: alternanza scuola/lavoro

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Lo stanziamento della Giunta della Camera di Commercio di Varese è di 100.000 euro: prende il via un’iniziativa che ha molti caratteri d’innovazione in tema di alternanza scuola/lavoro. Nell’ambito delle sue funzioni in tema di orientamento al lavoro e alle professioni, Camera di Commercio di Varese, in collaborazione con Ufficio Scolastico territoriale e Associazioni di Categoria, lancia la prima edizione del bando “Project Work”. L’obiettivo è di mettere a disposizione risorse per realizzare esperienze formative di elevata qualità, usufruendo al contempo di uno schema di progettazione guidata. Si vuole insomma offrire un duplice aiuto concreto a imprese ospitanti e a istituti d’istruzione superiore interessati a realizzare in sinergia percorsi di alternanza. E questo coinvolgendo gruppi di studenti ma anche lavorando insieme sulla progettazione e sullo sviluppo di competenze.

In particolare, il bando Project Work prevede, a partire dal prossimo anno scolastico 2018/19, la realizzazione di un progetto “commissionato” da una o più imprese a un gruppo di studenti: una vera e propria classe oppure sottogruppi con un minimo di cinque allievi.

«Quella dei Project Work – sottolinea il presidente della Camera di Commercio varesina Fabio Lunghiè un’iniziativa che s’inserisce in un filone d’attività che già ci vede fortemente impegnati: basti pensare al progetto dei Tourist Angels che tanta attenzione ha riscontrato anche a livello regionale. L’aspetto più interessante e coinvolgente dell’esperienza formativa degli stessi Project Work, caratterizzati dal costante interscambio fra studenti e soggetti ospitanti, è rappresentato dalla concretezza dell’attività che si può esprimere nell’ideare e poi realizzare manufatti o servizi, con gli studenti opportunamente guidati dalle imprese. Il riferimento è ai servizi informatici, ma anche all’attività produttiva in campi diversi: penso alla meccanica come all’abbigliamento, i complementi d’arredo, le tecnologie biomediche e tanti altri settori economici».

Il contributo previsto è di 10.000 euro a fondo perduto per ciascun Project Work, anche nel caso di quelli sviluppati da un’aggregazione d’imprese. 10.000 euro che andranno suddivisi fra l’azienda o le aziende ospitanti (8.500 euro) e la scuola o gli istituti d’istruzione aggregati nell’iniziativa. Per questi ultimi sono previsti 1.500 euro, di cui almeno 500 per gli studenti, a copertura dei costi per trasporto e materiali eventualmente necessari.

Le domande di partecipazione al bando dovranno pervenire in Camera di Commercio entro il 20 luglio.

Copyright @2018