tunisino diciannovenne
Provoca incidente con scooter rubato, denunciato

Provoca un incidente alla guida di uno scooter rubato e viene denunciato per ricettazione, guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ai test per la ricerca di alcool e droga nel sangue

Polizia Gallarate

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Provoca un incidente alla guida di uno scooter rubato e viene denunciato per ricettazione, guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ai test per la ricerca di alcool e droga nel sangue. I fatti risalgono all’una e mezzo di sabato scorso, quando la volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto è intervenuta all’incrocio tra le vie Speri e Pepe dove si era verificato un sinistro stradale. L’incidente ha coinvolto una vettura con a bordo padre e figlia e uno scooter il cui conducente, procedendo contromano, è entrato in collisione con la fiancata destra dell’autovettura rovinando a terra. Il centauro, all’arrivo della pattuglia, era ancora sdraiato sull’asfalto, incosciente e con visibili escoriazioni al volto.

L’ambulanza lo ha trasportato in ospedale mentre i poliziotti hanno effettuato i rilevi  e scoperto che lo scooter, un Kimco Agility 125, era stato rubato a Busto Arsizio il giorno prima.

Il conducente, un tunisino di 19 anni con permesso di soggiorno e precedenti per reati contro il patrimonio, inoltre era alla guida del mezzo senza essere munito del patentino. A quel punto gli agenti, sospettando che il nordafricano si trovasse anche sotto l’effetto di alcool o droga, hanno cercato di sottoporlo ai relativi test ma lo straniero si è rifiutato. Dopo essere stato visitato e giudicato guaribile in 15 giorni, ha lasciato volontariamente l’ospedale ma non prima di essere stato denunciato per ricettazione, guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ai test. Fortunatamente incolumi il conducente dell’automobile e la bambina.

Copyright @2018