IMPORTANTE ANNUNCIO
Provvidenza, hospice gratuito: “Un progetto sfidante”

Hospice gratuito per tutti. A tre mesi dall’apertura, “visti gli importanti bisogni del territorio e la possibilità di contenere i costi grazie alle economie di scala, abbiamo deciso di fornire gratuitamente in modo definitivo questo servizio”, annuncia il presidente della struttura Ambrogio Gobbi

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’istituto La Provvidenza offre gratuitamente a tutti la degenza nell’hospice. L’importante novità è stata annunciata dal presidente  Ambrogio Gobbi. All’apertura della struttura, nello scorso mese di luglio, si era già deciso che  i primi dieci giorni  di permanenza nel reparto di cure palliative sarebbero stati gratuiti.

“Visti gli importanti bisogni del territorio e la possibilità di contenere i costi grazie alle economie di scala, abbiamo deciso di fornire gratuitamente in modo definitivo questo servizio. È un progetto sfidante ed estremamente importante per Provvidenza”, sottolinea il dottor Gobbi. Per poter promuovere la gratuità del servizio sarà attivato un progetto di comunicazione che ha come obiettivo una raccolta fondi a sostegno dell’hospice.

“Abbiamo in programma un’attività di informazione e sensibilizzazione sul territorio che coinvolgerà i privati e le aziende”, spiega il responsabile del progetto di comunicazione Marco Ceriani.

“Dopo le valutazioni del caso, abbiamo capito di poter garantire un servizio totalmente gratuito per tutti coloro che ne avranno bisogno. La Provvidenza, grazie alle economie di scala, riesce a mantenere in assoluto le rette degli utenti tra le più basse”, sottolinea il direttore della Provvidenza, Luca Trama.
“È una sfida ambiziosa – evidenzia il direttore sanitario Carlo Marazzini – il positivo riscontro iniziale ci ha dato la forza di perseverare in questo progetto. Non so quante realtà possano avere la forza, l’intelligenza e la cultura di offrire un servizio del genere”.

L’Hospice della Provvidenza ha otto posti letto e impiega 20 figure professionali: “Dalla sua apertura, su 400 giornate di assistenza ne sono già state occupate più di 160 – fa sapere Marazzini -. Confidiamo nel welfare lombardo per poter procedere alla contrattualizzazione del servizio”.

Copyright @2019