Come presentare la domanda
Pubblicato il bando per accedere alle risorse del fondo “Insieme per Varese”

Il Fondo – partendo da una dotazione iniziale di 100.000 euro – ammonta ad oggi a oltre 150.00 euro, grazie anche alla raccolta #insiemexvarese

varese

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Fondazione Comunitaria del Varesotto ha costituito il Fondo “Insieme per Varese” per il sostegno di iniziative promosse dagli enti e dalle organizzazioni sul territorio della provincia di Varese finalizzate a mitigare gli effetti collaterali prodotti dall’emergenza Coronavirus sulle categorie più fragili e su quelle più esposte a gestire e contenere l’impatto sanitario, sociale e socio-sanitario.

Il Fondo – partendo da una dotazione iniziale di 100.000 euro – di cui 50.000 messi a disposizione da Fondazione Cariplo e 50.000 da Fondazione Comunitaria del Varesotto, ammonta ad oggi a oltre 150.00 euro, grazie anche alla raccolta #insiemexvarese, partita la scorsa settimana.

Chi può accedere alle risorse disponibili sul Fondo?

Saranno privilegiate le iniziative promosse dagli enti e dalle organizzazioni aventi sede legale o che dimostrino di operare stabilmente in provincia di Varese e che hanno già beneficiato, attraverso progetti andati a buon fine, di un contributo da parte della Fondazione Comunitaria del Varesotto o della Fondazione Cariplo attraverso i bandi ordinari, gli extrabando, gli interventi emblematici e che hanno dimostrato un’adeguata esperienza nella gestione di progetti specialmente a carattere sanitario, sociale e socio-sanitario. Anche gli enti pubblici, le parrocchie e gli enti religiosi possono presentare le loro iniziative e richiedere il contributo.

I contributi richiesti al Fondo “Insieme per Varese” dovranno essere riferiti ad iniziative già in corso o già immediatamente attuabili i cui costi, ritenuti straordinari, siano sostenuti a partire dal 21 febbraio 2020.

Quali attività devono svolgere le associazioni o gli enti?

Le iniziative proposte devono essere mirate a: potenziare o attivare servizi di prossimità a supporto della domiciliarità forzata di soggetti in condizioni di fragilità permanente o temporanea; gestire servizi di assistenza per quelle categorie di utenti o operatori rimaste scoperte dai servizi ordinari; sostenere acquisto di strumentazione e apparecchiatura a supporto delle strutture e delle organizzazioni impegnate in prima linea per l’assistenza sanitaria; riattivare iniziative di socialità comunitaria, non appena l’emergenza finirà.

Il contributo erogato attraverso il Fondo può coprire fino al 90% dei costi sostenuti e fino a un massimo di 25.000 euro, ma di fronte a nuove necessità urgenti ed emergenti la Fondazione si riserva la possibilità di derogare a tali massimali.

Come presentare la domanda?

La domanda di contributo dovrà essere redatta utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito internet della Fondazione (www.fondazionevaresotto.it), corredato da tutti gli allegati eventualmente richiesti e dovrà essere inoltrata esclusivamente via e-mail all’indirizzo [email protected]

Copyright @2020