I PROBLEMI SUL TAVOLO
Pullman e beghe

Gianluigi Marcora

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Le beghe di Palazzo servono a dire, a non dire e a ribadire. Poi la gente non ci fa più caso e la Politica va avanti per la sua strada. Restano i “cocci”, gli insulti reiterati, ma resta pure la voglia di ribellarsi. Ed è quel che fanno i politicanti che pensano di essere “Politici a più non posso” poi si zittiscono. Da soli.

C’era nell’aria una “crisi di Giunta” a Busto Arsizio, ma s’è rivelata una bufala, della peggior specie. Noi pubblichiamo la notizia, avallata da “lettera firmata” d’un Cittadino ed è bastata la smentita (con tanto stupore) dell’Assessore alla Cultura, Paola Magugliani (ma quale rimpasto?) e chi parlava di “crisi di Giunta” s’è ritirato in ….buon ordine (va bene così?)

Poi è saltato fuori l’aumento degli appannaggi a Sindaco e Assessori del Comune di Busto Arsizio. E qui, è intervenuto direttamente il Sindaco, Emanuele Antonelli (“ma quali aumenti? Vero il contrario”). Altra “mazzata” che disorienta la gente perbene (“ma come si fa a spararle grosse, senza poi avere il coraggio di documentare quel che si afferma?”). Si dice che “la calunnia è un venticello” (per amanti d’opera).

Poi seguono i lavori del Consiglio comunale e noi ne parliamo in cronaca.

Resta il problema degli autobus e quello del rinnovo dei loculi. Partiamo dalle tariffe, ma non solo.

Il “non solo” riguarda l’utilità del servizio. Sanno tutti (a Busto, ma pure altrove) che gli autobus giganti che scorrazzano in città, sono colmi di persone a ore specifiche: mattino per andare a scuola e al lavoro – orari di rientro. Per il resto della giornata, i mezzi circolano vuoti ….non semi vuoti, ma letteralmente vuoti.

Sapere che gli over 65 hanno in tasca la Tessera gratuita per circolare in pullman non è una prerogativa. Direi che nessuno o quasi degli over 65 va in giro col mezzo pubblico. E’ questione di abitudine. Prima di tutto, gli over 65 vanno a far la partita a carte all’osteria vicino casa e, secondo, gli over 65 non spendono soldi per abbonarsi al mezzo pubblico. Morale? Il Comune paga all’Azienda dei trasporti un servizio che non è utilizzato.

Qual è il nostro consiglio? Realizzare il Servizio Trasporti nelle ore di punta con i mezzi di trasporto giganti e nelle altre ore della giornata far circolare i cosiddetti minibus: meno spreco, meno inquinamento, costi contenuti e servizio efficiente. Non è gradevole vedere questi “bisonti della strada” circolare vuoti.

Già che ci siamo, vediamo di risolvere il problema di Piazzale Solaro (entrata vecchia e “prestigiosa” dell’Ospedale). E’ un’indecenza vedere parcheggiati i “bisonti della strada” con un Corso Italia intasato di vetture…. pensando che proprio lì, ci sono stati dei morti.

Sui loculi, poco da dire: finora a Busto si sono avute tariffe agevolate ed è giusto che ci sia un adeguamento. Però, passare dal poco all’esagerazione, proprio non è ….igienico. Con buona pace dei morti, coi vivi che si devono “smazzare” il problema.

Copyright @2017

DALLE RUBRICHE