Al via la trattativa per il rinnovo del Contratto dei Metalmeccanici
Quasi 13.000 lavoratori in provincia di Varese approvano la piattaforma rivendicativa di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm

VARESE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sarà un autunno/inverno caldo, sindacalmente parlando?

E’ probabile che lo sia per almeno tre motivi: 1) il contratto collettivo di categoria delle lavoratrici e dei lavoratori metalmeccanici scadrà il 31 dicembre 2019; 2) Federmeccanica ha divulgato nei giorni scorsi un’indagine congiunturale secondo cui la condizione complessiva del settore è tutt’altro che positiva; 3) l’andamento economico nazionale (riflesso amplificato in negativo di quello internazionale) continua ad essere estremamente problematico.

In uno scenario così complicato si inserisce ora la piattaforma rivendicativa per il rinnovo del contratto nazionale di categoria.

Le consultazioni in provincia di Varese (avviate da Fim-Cisl, Fiom Cgil, Uilm), conclusesi lo scorso 15 ottobre, hanno coinvolto 180 aziende, per un totale di 240 assemblee.

Hanno votato 12.950 lavoratori (più del 62% dei presenti nelle aziende) e il 93% dei votanti ha approvato le richieste da presentare a Federmeccanica.

Il tema dell’aumento retributivo si colloca al primo posto (8% di recupero salariale), seguono le richieste relative a più formazione e a un miglioramento dell’ambiente di lavoro in termini di maggiore sicurezza (così come emerso da un questionario di Fim-Fiom-Uilm a cui hanno risposto 6.137 lavoratori).

Una rilevante importanza ha rivestito anche il tema del welfare aziendale attraverso cui “consolidare le conquiste del contratto del 2016 – sottolinea una nota diffusa da Fim-Fiom-Uilm Varese -, migliorando il funzionamento di Metasalute e molti altri temi di medesima rilevanza”.

“La significativa partecipazione al voto di approvazione della piattaforma predisposta da Fim-Fiom-Uilm – prosegue il comunicato stampa – ci dà la forza di sostenere queste richieste rafforzando nel contempo la convergenza unitaria scaturita già dall’ultimo rinnovo contrattuale del 2016”.

La trattativa con Federmeccanica inizierà nelle prossime settimane.

“Non sarà una trattativa semplice – conclude la nota sindacale -, servirà la partecipazione attiva delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici, come peraltro già avvenuta in fase di consultazione”.

Copyright @2019