Orco in manette per mano dei carabinieri
Quattro anni di vessazioni alla moglie, arrestato trentacinquenne

Dopo una segnalazione al “112”, i carabinieri hanno raggiunto l’abitazione del 35enne, dove lo stesso aveva appena aggredito la moglie, una 50enne di origini orientali. Maltrattamenti sin dal 2016

CASTELLANZA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Due arresti per maltrattamenti, nella tarda serata di giovedì 16 aprile, operati dai carabinieri della stazione di Castellanza. Dopo aver messo le manette all’orco che maltrattava e picchiava in strada la giovane compagna incinta, all’una di notte i militari dell’Arma di Castellanza hanno arrestato, sempre per lesioni e maltrattamenti, un 35enne di origini mediorentali, artigiano, residente in città da molti anni.

Dopo una segnalazione telefonica al “112”, i carabinieri hanno raggiunto l’abitazione dell’uomo, dove lo stesso aveva appena aggredito la moglie, una 50enne di origini orientali.

La donna, a seguito delle percosse del marito, è dovuta ricorrere alle cure mediche presso il pronto soccorso dell’ospedale Mater Domini di Castellanza. La donna è stata poi dimessa con una prognosi di cinque giorni per lesioni multiple al volto ed al corpo. I successivi accertamenti da parte dei militari operanti hanno permesso di accertare che anche in questa vicenda l’uomo, in più circostanze, a partire addirittura dal 2016, è stato protagonista e responsabile di analoghi episodi di maltrattamento nei confronti  della coniuge, mai denunciati prima. Il 35enne, al termine delle formalità di rito, è stato portato in carcere a Busto Arsizio a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Copyright @2020