LA CONSEGNA AL TEMPIO CIVICO
Quattro borse di studio in memoria di Angioletto Castiglioni

Premiati gli alunni meritevoli delle scuole medie De Amicis, pronti ora a iniziare il percorse delle superiori

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sabato scorso, si è tenuta al Tempio Civico la consegna delle borse di studio in memoria di Angioletto Castiglioni a Cristiano Pinna, Lilian Gentile, Ludovica Ortelli e Luis Oviedo Pineda, alunni meritevoli delle medie De Amicis pronti a iniziare il primo anno delle superiori.

La consegna si è svolta alla presenza di un folto pubblico composto da tutte le generazioni, di Luigi Giavini e Ernesto Speroni in rappresentanza degli amici del Tempio civico, e degli assessori all’Educazione Gigi Farioli, alla Cultura Manuela Maffioli, all’Inclusione Sociale Miriam Arabini. Le tre deleghe educazione, cultura e inclusione rappresentano il senso dell’iniziativa, che si svolge grazie al lascito che Angioletto ha espressamente destinato ai più giovani e che negli anni ha già visto premiare 30 ragazzi degli istituti comprensivi cittadini.

Farioli ha ricordato il suo rapporto personale con Angioletto, che considera un maestro: “Avverto anche la necessità di continuare a portare avanti il suo pensiero e il suo ricordo, così come faranno questi giovani, che da oggi sono suoi testimoni avendo ricevuto un premio in suo nome”. Maffioli ha invece evidenziato la forte connotazione culturale del premio (i ragazzi ricevono in dono anche dei libri): “La cultura è uno strumento attraverso cui è possibile tramandare i valori di libertà e pace, i valori cui più teneva Angioletto. Questi giovani hanno la duplice responsabilità di continuare ad essere alunni meritevoli e, attraverso la loro cultura e il loro sapere, di essere testimoni dei valori di libertà e di pace”.

Per Arabini, dopo un accenno all’origine ebraica del suo nome, Miriam, Maria in ebraico: “Avete anche il compito di trasmettere il valore importantissimo dell’inclusione e fare in modo che nessuno si senta mai escluso dalla società”.

Copyright @2018