ACCOLTI ALL’ITE DAI DOCENTI DI ALLORA
I “ragazzi” del Tosi festeggiano i 25 anni del diploma

Venerdì la consegna della pergamena per gli ex studenti. Domenica 30 giugno si troveranno a festeggiare i diplomati di 50 anni fa

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Le maturità cambiano, i ricordi e le emozioni restano.
Mentre i ragazzi della generazione Z stanno vivendo i primi giorni del loro esame di stato, 130 ragionieri dell’ Enrico Tosi –  diplomati nell’anno scolastico 1993/94 –  festeggiano il loro 25esimo di diploma.

Venerdì 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, alle ore 19.30 saranno accolti dai loro docenti di allora, dal professor Benedetto Di Rienzo e dalla professoressa Vanna Colombo Bolla, in quegli anni il loro preside e la loro vicepreside, oggi presidenti rispettivamente della Fondazione Merlini e dell’Associazione NoidelTosi e da sempre attenti a mantenere vivi i legami con tutti coloro che al Tosi hanno studiato e condiviso vita e passioni.

“Ancora una volta festeggiare il tempo che passa non è guardare all’indietro: è un ritorno al futuro. È rendere visibile quanto condensato nel motto della loro scuola ‘Il futuro dell’ITC Tosi è nella sua storia’”, commenta la preside Nadia Cattaneo, che li saluterà come attuale preside dell’Istituto.

La presidente dell’Associazione NoidelTosi, Vanna Colombo Bolla, che lo scorso anno ha intensamente voluto l’avvio di questa nuova tradizione, per loro ha preparato la cerimonia della consegna dei diploma, che in quegli anni ancora non c’era, e un apericena per offrire l’occasione di stare insieme e raccontarsi.

A festeggiare 25 anni di diploma ci saranno anche i familiari, perché il successo e le emozioni si condividono con chi si ama: il successo per quanto si è costruito in tanti anni; l’emozione di ritrovarsi a scuola per guardare con occhi nuovi quanto si è ricevuto; scoprire quanto è rimasto e che forse qualcosa può essere restituito.

Domenica 30 giugno si troveranno a festeggiare i diplomati di 50 anni fa. “Diversamente giovani”, ricorderanno i loro anni di scuola la notte prima degli esami – allora la maturità iniziava il primo di luglio – navigando l’incanto del lago maggiore e cenando insieme a Stresa. Per un giorno ancora studenti in gita, protagonisti di un tempo senza età.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA