NUOVO COLPO DI SCENA
Reguzzoni, bilancio e dimissioni? “Sto riflettendo”

L’ultima seduta dell’anno potrebbe coincidere anche con l’ultima apparizione tra i banchi dei consiglieri comunali della leghista, che ammette: “Consiliatura umanamente pesante”

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tra una settimana, venerdì 20 dicembre, il Consiglio comunale sarà chiamato ad approvare il bilancio.
E l’ultima seduta dell’anno potrebbe coincidere anche con l’ultima apparizione tra i banchi dei consiglieri comunali di Paola Reguzzoni.

A Palazzo Gilardoni, infatti, si rincorrono voci sulle possibili dimissioni dell’esponente leghista, che potrebbe lasciare l’incarico con poco più di un anno di anticipo sulla scadenza della consiliatura.
Il passo indietro in Comune comporterebbe anche l’abbandono del consiglio provinciale di Varese.

Le dimissioni non significherebbero però un allontanamento dalla politica né, tantomeno, dalla Lega. Anzi, indiscrezioni dicono che il partito potrebbe affidarle lo sviluppo di nuovi progetti al di fuori dall’ambito strettamente locale.

Di certo un elemento da considerare riguarda i rapporti a dir poco complicati con il sindaco Emanuele Antonelli. Una convivenza difficile all’interno della maggioranza, pubblica e palese fin dal primo consiglio comunale, quando la mancata elezioni alla presidenza dell’assise del designato Gigi Farioli fece infuriare il primo cittadino (che tuttora la indica come la persona che vorrebbe porre fine alla sua amministrazione). Uno strappo che non si è mai ricucito.

In quel periodo Reguzzoni fu vicina all’espulsione dal movimento, ma seppe resistere e tornare a essere un riferimento per la sezione bustocca del Carroccio.
Ora, alla vigilia del Natale, potrebbe verificarsi un nuovo colpo di scena.

“Non confermo e non smentisco”, risponde a domanda diretta la leghista. “Adesso sono concentrata sul lavoro per il bilancio, poi ci saranno le feste natalizie e parlerò con i miei, perché io resto una donna di partito e lo rispetto”.
Reguzzoni, però, non nasconde che questi tre anni e mezzo di consiliatura siano stati pesanti, sotto più punti di vista. “Politicamente ho avuto momenti più difficili, umanamente invece è stata un’esperienza pesante”.
Anche questo inciderà sulla decisione? “Sì, sto facendo le mie riflessioni. Qualcuno le ha fatte ad alta voce, io le tengo per me”.

Copyright @2019